Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

"Non possiamo resistere a lungo, riprendete i vostri cari": il grido di allarme delle rsa pugliesi diventate focolai di Covid

"Oppure venite qui in residenza ad aiutarci" spiega Fabio Margiglio, presidente regionale di Assoap - l'associazione delle strutture socio assistenziali pugliesi, in una lettera alla stampa

"Aiutateci, non sappiamo più come fare, non possiamo resistere così a lungo, venite a riprendervi i vostri cari, se potete, riportarteli nelle vostre case, abbiate cura personalmente di loro". A lanciare l'appello disperato è Fabio Margiglio, presidente regionale di Assoap, l'associazione delle strutture socio assistenziali pugliesi, che ben fa comprendere la situazione di emergenza nelle rsa, ora sotto la lente d'ingrandimento della Procura di Bari per i focolai di Covid registrati.

"Oppure venite qui nelle residenze ad aiutarci, in barba ai divieti ma consapevoli che porterete il virus, fate la vostra scelta nel silenzio assoluto delle istituzioni che parlano con le loro circolari" prosegue Margiglio, che in giornata ha inviato una lettera aperta alla stampa, ricordando che qualora si dovesse continuare "a negare le visite ai parenti" il "virus entrerà attraverso il personale asintomatico che man mano ricomincerà a vivere, ad uscire, a vedere altra gente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non possiamo resistere a lungo, riprendete i vostri cari": il grido di allarme delle rsa pugliesi diventate focolai di Covid

BariToday è in caricamento