Area pedonale a Carbonara verso l'ok definitivo. Galasso: "Strisce blu e interventi in piazza per recuperare posti auto"

Parere favorevole del IV Municipio alla pedonalizzazione permanente di corso Vittorio Emanuele, si attende ora il sì della giunta. Critiche dall'opposizione: "Residenti e commercianti inascoltati". L'assessore Galasso: "Ecco gli interventi per garantire i parcheggi"

Corso Vittorio Emanuele senza auto

Dopo la sperimentazione avviata a luglio scorso, sta per diventare definitiva la chiusura al traffico di parte di corso Vittorio Emanuele, a Carbonara. Ieri il consiglio municipale, alla presenza dell'assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, ha approvato a maggioranza il provvedimento relativo alla pedonalizzazione permanente di un tratto della strada. Un parere non vincolante, quello espresso dal IV Municipio, ma comunque in linea con la delibera di giunta comunale che sarà presentata e approvata nelle prossime settimane, rendendo così definitiva la chiusura al traffico.

La protesta dell'opposizione

Critiche arrivano dall'opposizione, con il consigliere municipale Michele Paloscia (FI) che parla di "provvedimento calato dall'alto", che non ha tenuto conto del parere contrario di residenti e commercianti (la cui protesta, nei mesi scorsi, è stata segnata anche da momenti di tensione). "La mia proposta di chiudere solo il sabato e la domenica non è stata presa in considerazione", afferma il consigliere.

Le soluzioni per i parcheggi: gli interventi nella piazza e l'area di sosta nel mercato

Uno dei punti di opposizione al provvedimento, riguardava la soppressione dei posti auto presenti nella strada. "Circa una ventina", dice l'assessore Galasso, che durante la seduta di ieri ha presentato anche le soluzioni individuate per compensare i parcheggi soppressi. A cominciare da un intervento sui marciapiedi esterni di piazza Umberto (quelli che costeggiano  i negozi), che saranno in parte ridotti per trasformare gli attuali parcheggi in linea con il marciapiede in stalli 'a spina di pesce'. "Lì abbiamo marciapiedi molto ampi, che in alcuni punti superano gli otto nove-metri di larghezza, li ridurremo di circa due metri e mezzo, arretrando le alberature e lasciando un marciapiede comunque ampio, ottenendo così circa 110 posti, dai 70 attuali". Interventi che, inseriti nei due appalti per la manutenzione straordinaria, secondo le stime dell'assessore ai Lavori pubblici, "verranno cantierizzati orientativamente a cavallo dell'estate". Nulla cambia invece per i parcheggi sui lati interni della piazza, dove però è prevista l'istituzione delle strisce blu "che durante l'orario di apertura dei negozi favorirà un più veloce ricambio dei posti auto". Prevista anche una riorganizzazione dei posti auto nelle due piccole aree di sosta presenti, sempre su piazza Umberto, all'imbocco di via Venezia e all'inizio di via De Marinis, con la possibile trasformazione in parcheggi a pagamento. Un'altra delle soluzioni individuate riguarda l'area di sosta del mercato di via Vaccarella, da rendere fruibile tutto il giorno (senza alcuna chiusura serale, dunque) per i residenti, con l'eventuale istituzione (ma si tratta di un'ipotesi da valutare) di una navetta.

Le proteste per i parcheggi soppressi in via Ospedale Di Venere

Un'area di sosta , quest'ultima, che tornerebbe utile anche per i residenti della zona di via Ospedale Di Venere, che di recente hanno manifestato malcontento per i lavori lungo la strada, con l'allargamento dei marciapiedi che ha portato alla soppressione di altri posti auto. Ma l'assessore Galasso respinge le polemiche. "In Via Ospedale di Venere - spiega - non esisteva il marciapiede e tutti, non solo i disabili, erano costretti a camminare in strada accanto alla macchine". Una situazione pericolosa, vista anche la presenza di alcune scuole lungo la strada. Con gli interventi, il marciapiede sul lato sinistro della strada è stato portato alla larghezza di 1,50 m, prevista per legge, in modo da consentire il passaggio dei disabili, ma è stato ampliato anche il marciapiede sul lato opposto, a beneficio di chi quotidianamente percorre la strada a piedi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Nuovo Dpcm: verso lo stop a spostamenti dai Comuni per Natale e Capodanno, dal 21 viaggi tra regioni solo per rientro nella propria residenza

  • L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

Torna su
BariToday è in caricamento