"Spiagge e fondali 2015", anche BariBlu aderisce all'iniziativa di Legambiente

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Come di consueto nell'ultimo fine settimana di maggio si svolge l'evento "Clean-up the Med" - Spiagge e Fondali Puliti 2015 - una importante iniziativa di volontariato internazionale per liberare le spiagge del Mediterraneo dai rifiuti abbandonati. A Bari doppio appuntamento nelle giornate del 23 maggio dalle ore 9.30 presso il lungomare di San Cataldo mentre il secondo il 24 maggio dalle ore 9.00 presso la costa sud di Torre a Mare.

Il centro commerciale Bariblu, dopo aver ospitato lo scorso 9 maggio in galleria l’iniziativa di Legambiente Puglia “Illumina il riciclo” conferma la grande attenzione al territorio diventando partner privilegiato di Legambiente Bari per l’iniziativa, rivolta al rispetto e alla pulizia del litorale barese.

Valige, scarpe, bottiglie di vetro, di plastica, lattine, stoviglie, contenitori e mozziconi di sigaretta. La lista delle schifezze abbandonate che possono rovinare il gusto di una bella passeggiata al mare è lunghissima. Un'aggressione continua e insopportabile ai danni dei paesaggi che amiamo di più, a cui è impossibile rimanere indifferenti. Cosa possiamo fare? Prenderci cura delle nostre belle spiagge e liberarle dai rifiuti con una azione volontaria di pulizia che si svilupperà nelle due giornate.

Sabato 23 maggio dalle ore 9,00, si procederà alla pulizia con decine di volontari attivati da Legambiente di Bari e studenti di un'area abbandonata e piena di rifiuti portati dal mare nella zona a nord della città, San Girolamo e San Cataldo

Domenica 24 maggio, sempre dalle ore 9.00 diverse "squadre" di volontari saranno invece impegnati nella pulizia di tutta la costa a sud del capoluogo pugliese, da Torre a Mare a Torre Quetta e Pane e Pomodoro

A tutti i volontari e gli studenti che in quelle giornate parteciperanno alla pulizia delle spiagge, sarà offerto il materiale utile all’attività, kit comprensivi di cappellino, pettorina, guanti, sacco per la raccolta rifiuti e brochure informative sul rispetto dell’ambiente, firmati…Bariblu.

Dalla direzione del centro commerciale chiariscono che: “Il progetto è finalizzato soprattutto all’educazione dei bambini al rispetto ambientale, sono loro che possono dare maggiore impulso alla diffusione del senso civico tra gli adulti meno attenti al tema.  Dalla salvaguardia dell’ambiente dipende la salute dei cittadini, dalla bellezza del paesaggio dipendono una buona vita per tutti e una prospettiva di crescita del territorio. Per questo il centro commerciale Bariblu sostiene la tutela della natura e dell’ambiente nonché l’economia sostenibile. Dunque, attenzione al sociale, educazione ambientale e spirito green sono le nostre priorità”

Torna su
BariToday è in caricamento