San Paolo, consegnate le chiavi della Casa delle Culture: "Innovazione e inclusione"

Assegnata alla Ats vincitrice del bando la struttura adibita a centro di educazione e dialogo interculturale. Potrà ospitare anche fino a 25 migranti seguiti dai servizi sociali

Sono state consegnate, questa mattina, le chiavi della Casa delle Culture di via Barisano da Trani, al quartiere San Paolo, struttura a disposizione delle comunità per promuovere il dialogo interculturale e accogliere i migranti. Il plesso, riqualificato grazie ai fondi regionali provenienti dal Pon Sicurezza, è stato affidato all'Ats aggiudicataria del servizio di gestione, composta dal consorzio Elpendì, dalle associaizoni Abusuan e Gruppo Lavoro Rifugiati e dalla cooperativa sociale Caps. Nella Casa delle Culture troveranno accoglienza temporanea, per un massimo di 3 mesi (prorogabili in presenza di esigenze, fino a 25 migranti, seguiti dai servizi sociali dell'ufficio immigrazione, che presentino necessità riguardanti percorsi di inclusione sociale, formazione scolastica o professionale, avviamento all'impiego o lavoratori. Nei prossimi giorni verranno avviate le prime esperienze con il coinvolgimento di cittadini e migranti: in particolare, grazie a Faber design Lab, sarà avviato un laboratorio di autocostruzione e allestimento creativo della Casa. In procinto di cominciare anche altri laboratori formativi in marketing digitale, sartoria, rigenerazione di pc dismessi, agricoltura sociale, accoglienza alberghiera, ciclofficina, manutenzione e ristrorazione.

“Questa è la nostra idea - ha affermato l’assessore cittadino al Welfare Francesca Bottalico -, costruire servizi e progetti che favoriscano la contaminazione tra esperienze, competenze, storie e interventi, che siano ideati per essere al servizio di tutti e tutte. Partire dal protagonismo delle persone per favorire il ben-essere intervenendo sui bisogni tanto quanto sui desideri, partire dalla valorizzazione delle risorse di un contesto territoriale come del singolo cittadino per riconnettere i servizi alla città e favorire l’attivazione di reti per la creazione di comunità educanti dentro e fuori i servizi e le strutture pubbliche. Così facendo potremo favorire la nascita di legami significativi che vadano oltre l’azione e il percorso specifico realizzato, partendo da un luogo completamente riqualificato e recuperato alla funzione pubblica che garantisca nella pratica la tutela dei diritti di libertà, giustizia, equità. Abbiamo progettato un servizio innovativo che può diventare modello di nuove politiche interculturali e inclusive a patto di renderlo un luogo aperto a tutte e tutti, dove sperimentare percorsi individuali e collettivi volti al miglioramento delle condizioni di ciascuno, italiano o migrante che sia”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • I nomi del nuovo Consiglio regionale: la ripartizione dei seggi, ecco chi siederà in via Gentile

  • Comunali 2020 in provincia di Bari, al via lo spoglio | I risultati in diretta

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Il Coronavirus fa ancora paura nella provincia: un decesso a Polignano, crescono i contagi a Noicattaro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento