menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Casamassima, acqua "non più contaminata". Nei prossimi giorni stop ai divieti?

In mattinata ulteriori prelievi di campioni per confermare il rientro dei valori nei limiti di legge. Il sindaco Cessa: "Altri 5 giorni di pazienza" per il ritorno alla normalità

L'emergenza non è ancora rientrata. L'acqua non è più contaminata. Dobbiamo, però, attendere ancora successive analisi per ritornare a poter bere l'acqua delle nostre case". Il sindaco di Casamassima, Vito Cessa, ha commentato su Facebook i risultati delle nuove analisi effettuate da Arpa Puglia sui campioni d'acqua prelevati dalla rete idrica della cittadina barese, dove da giorni è proibito l'uso potabile a causa di una possibile contaminazione per cause non ancora chiarite.

I dati comunicati ieri si riferiscono alle analisi effettuate l'11 maggio scorso: i tecnici affermano che i valori dell'acqua, riscontrati nei 4 punti scelti per monitorare la rete cittadina, sono conformi ai limiti di legge. Questa mattina verranno effettuati altri prelievi per confermare o meno la potabilità, dopodiché, in caso positivo, potrà essere revocato il divieto, consentendo un ritorno alla normalità: "Si tratta circa di altri 5 giorni di pazienza" ha aggiunto il primo cittadino, affermando di attendere "istruzioni dettagliate su come agire con le nostre autoclavi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento