menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Teatro, musica ed animazione per i più piccoli: il centro ludico TreTrentaseiMesi compie un anno

Questa mattina è stato presentato il report delle attività dedicate ai bambini dai 3 ai 36 mesi, disabili e normodotati, nelle due sedi a Poggiofranco e nel rione Libertà

Il centro ludico TreTrentaseiMesi di Bari compie un anno e per festeggiare ha raccontato alla cittadinanza tutte le attività svolte in questi primi 365 giorni di iniziative. Il report, con tutte le iniziative dedicate ai bambini dai tre ai 36 mesi normodotati e disabili è stato presentato questa mattina dall'assessore al Welfare Francesca Bottalico. 

In particolare nelle due sedi in cui è attivo il servizio - a Poggiofranco e nel rione Libertà - sono stati accolti 176 i bambini, con attività che hanno coinvolto anche 182 familiari. Ciascuna sede ha ospitato un massimo di 25 bambini per ciascun turno giornaliero - mattina e pomeriggio -, con un totale di 6mila ore di laboratorio e con quasi 5mila diverse iniziative organizzate dai 20 educatori presenti nei centri. Tra queste figurano i  laboratori creativi, sensoriali, olistici, di movimento e psicomotricità, Atelier Stern, laboratori di gioco, ludico-didattici, teatro, animazione alla lettura e raccontastorie, laboratori musicali, eventi e feste con genitori e adulti, laboratori intergenerazionali, laboratori multiculturali, oltre ad attività di supporto alla genitorialità.

“Siamo particolarmente soddisfatti dei risultati raggiunti dai centri ludici, in termini di coinvolgimento e di gradimento - commenta l’assessore al Welfare Francesca Bottalico -. Le nuove strutture inaugurate un anno fa hanno coinvolto 100 famiglie e dimostrato, attraverso l’impegno degli educatori e degli enti gestori, che a partire dall’infanzia è possibile promuovere presidi sociali territoriali di educazione alla legalità e al rispetto dei beni pubblici, offrendo spazi fisici e simbolici non solo rivolti ai piccolissimi ma anche ai genitori e ai nonni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento