Venticinque nuovi casi di coronavirus in Puglia: quattro nel Barese. In arrivo mascherine e dispositivi di protezione

Complessivamente sono stati effettuati 140 test in tutta la regione per l’infezione da Covid-19 Coronavirus: 115 sono risultati negativi. Domani, intanto, arriverà la prima tranche (circa 20mila pezzi) dei 500mila dispositivi di protezione individuali richiesti

Sono 25 i nuovi casi di coronavirus in Puglia, registrati nella giornata dell'11 marzo. Lo comunica il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro. Complessivamente sono stati effettuati 140 test in tutta la regione per l’infezione da Covid-19 Coronavirus: 115 sono risultati negativi e 25 positivi.

Quattro positività nella Provincia di Bari, 2 nella Bat, 9 nel brindisino, 9 in provincia di Foggia e 1 in provincia di Taranto. Il totale, dunque, sale a 90 casi di Covid-19.

Domani, intanto, arriverà la prima tranche (circa 20mila pezzi) dei 500mila dispositivi di protezione individuali richiesti dall'Asl Bari, per conto dell'intera regione, per far fronte all'emergenza. La Asl ha predisposto l’ordine in attesa che diventino pienamente operative le forniture della Protezione civile acquistate attraverso il sistema Consip. I dispositivi saranno assegnati esclusivamente in via prioritaria alle figure professionali esposte a rischio biologico ossia gli operatori di 118 e Pronto Soccorso, e il personale dei reparti di Malattie Infettive, Anestesia e Rianimazione, Pneumologia e Medicina interna. Finora i dispositivi sono stati distribuiti regolarmente come da circolari ministeriali e successivamente in base alle disposizioni emanate dalla Regione Puglia (Piano Operativo per l’emergenza COVID-19). Gli ordini formulati, alcuni anche di gennaio 2020, hanno subito un rallentamento nella consegna per cause non imputabili alle ASL, ma a causa di ritardi nella consegna delle ditte produttrici. 

L'incremento dei dispositivi era stato richiesto a gran voce dai medici per far fronte all'emergenza_ "Ci troviamo in una situazione drammatica - aveva dichiarato il presidente della FnOmceo, Filippo Anelli -. Ogni giorno dobbiamo fare la conta dei colleghi contagiati e, nel migliore dei casi, costretti alla quarantena. Praticamente è come combattere in prima linea disarmati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Marito e moglie affetti da covid morti a distanza di 4 giorni, Bitonto in lutto

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

Torna su
BariToday è in caricamento