Dirigente del Policlinico arrestato per corruzione: interrogatorio in Procura, concessi i domiciliari

Accolta la richiesta per Giovanni Giannoccaro, attualmente sospeso dall'incarico dirigenziale, arrestato tre giorni fa dalla Guardia di Finanza, accusato di aver intascato una tangente da 3mila euro da un imprenditore

E' stata accolta, dal Tribunale di Bari, la richiesta di arresti domiciliari per Giovanni Giannoccaro, il dirigente dell'area Risorse Finanziarie dell'azienda ospedaliera Policlinico di Bari, attualmente sospeso, arrestato in flagranza di reato 3 giorni fa dalla Guardia di Finanza. L'uomo è accusato di aver ricevuto 3mila euro da un imprendtiore rappresentante di un'azienda specializzata in riproduzione dei supporti registrati, titolare di un appalto per l'archiviazione documentale, in proroga, stipulato con in Policlinico.

L'interrogatorio in Procura

Questa mattina, nel corso dell'interrogatorio di convalida dinanzi al pm che coordina le indagini, Chiara Giordano, e al gip Giulia Romanazzi, Giannoccaro ha respinto ogni addebito, spiegando che quel denaro non era una tangente ricevuta dall'imprenditore ma una somma consegnata per motivi personali. L'istanza di concessione degli arresti domiciliari, di seguito accolta, era stata presentata dai difensori di GIannoccaro, gli avvocati Francesco Paolo Sisto e Angelo Loizzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

Torna su
BariToday è in caricamento