Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Caos scuola: dalle classi 'pollaio' alla mancanza di sedie

Sempre maggiori i casi di problemi a scuole della nostra città: si va dalle classi 'pollaio' con tantissimi alunni dello Scacchi ai turni degli studenti per dare a tutti l'opportunità di sedersi per la mancanza di sedie

Dopo le proteste dei genitori documentate nei giorni scorsi e il contingentamento dei bagni alla 'Carlo Levi', continuano ad arrivare notizie di disservizi da parte di scuole della nostra città. I nuovi casi documentati sono quelli dei licei 'Scacchi' e 'Giulio Cesare': nel primo le proteste dei genitori sono relative alla formazione di tantissime classi composte da almeno trenta alunni, motivo che ha portato alla definizione di 'classi pollaio' per i casi in questione. Al Giulio Cesare, invece, gli alunni sono costretti a fare i turni per sedersi tutti.

LE 'CLASSI POLLAIO' DELLO SCACCHI - Lo Scacchi è uno dei licei più importanti della nostra città. Pare che quest'anno lo scientifico in questione abbia avuto un boom di iscrizioni che, però, non può far felice il preside del suddetto istituto: la scuola, infatti, è, assieme al 'Romanazzi', quella che vanta il non invidiabile record di capienza per singola classe. Pare, cioè, che allo Scacchi il gran numero di iscritti sia stato suddiviso in classi formate sempre da trenta e più alunni. Una situazione di affollamento estremo, tanto da far nascere la definizione di classi 'pollaio' relativa alle prime del suddetto liceo scientifico.

I 'TURNI' A SEDERE DEL GIULIO CESARE - Se allo Scacchi è il numero di studenti a creare problemi, al Giulio Cesare è quello di sedie e banchi a creare grattacapi: al liceo linguistico di viale Einaudi, infatti, sono circa duecento le postazioni mancanti e questo fa sì che, ad oggi, alcune classi facciano solo due ore di lezione. Per dare la possibilità a tutti di sedersi, da mercoledì alcune classi entrano alle 8 ed escono alle 10, orario in cui la campanella d'inizio giornata suona per altri coetanei che frequentano fino alle 12. Una situazione di 'turn-over' decisamente insostenibile che, sulla carta, dovrebbe terminare all'inizio della prossima settimana quando dovrebbero arrivare sedie e banchi utili a far sedere tutti quanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos scuola: dalle classi 'pollaio' alla mancanza di sedie

BariToday è in caricamento