Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca Murat / Corso Camillo Benso Cavour

Stazione di servizio al Petruzzelli, Ferorelli: “Provvisoria, ma non doveva essere lì”

Da domani parte il road show di Enel per promuovere la mobilità elettrica. In rete monta il disappunto. Il presidente di San Nicola-Murat: "L'autorizzazione è stata data da Madonnella. Il sindaco è distratto"

Qualcuno temeva si trattasse di una vera e propria stazione di benzina. In effetti la prima impressione è quella, ma avvicinandosi si comprende subito che si tratta di una installazione promozionale. Domani mattina, infatti,  nello slargo che si apre davanti teatro Petruzzelli, Enel inaugurerà un road show dedicato alla mobilità elettrica sostenibile. A Bari la prima colonnina di rifornimento per auto elettrica è stata montata su corso Cavour a pochi passi dall’ingresso del politeama. Entro una cinquantina di giorni ne saranno impiantare altre ventitre.  Nel frattempo Enel ha deciso di aprire questo stand per presentare le offerte del gruppo e dare la possibilità di effettuare test drive gratuiti su auto elettriche.

Ma sull’opportunità di costruire uno stand così grande davanti al teatro si sta molto discutendo. Molti cittadini hanno iniziato a postare sui social network la foto chiedendo spiegazioni al sindaco. Chi ha cercato di fare chiarezza è stato Mario Ferorelli, presidente della circoscrizione San Nicola-Murat: “Mi sono allarmato e ho chiesto subito a miei uffici se avessimo mai potuto dare noi l’autorizzazione a questo genere d’installazioni”. “Ribadisco la bontà dell’iniziativa su cui non si discute  - continua -.  Ma quando si danno le autorizzazioni occorre verificare una serie di requisiti tecnici, strutturali e legali che rispondono, tra le altre cose, alla pubblicità  e alla grandezza delle installazioni”.

Ad autorizzare lo stand ci ha pensato la circoscrizione Madonnella: “Dalle mie informazioni risulta così, molto probabilmente sono stati distratti e troppo frettolosi perché è impensabile che in un punto così nevralgico dal punto di vista storico e culturale si decida di metter su un così voluminoso spazio espositivo”.

L’equivoco è sul confine dei quartieri. Madonnella si sviluppa fino al primo versante di corso Cavour, che va dalla chiesa del Sacro Cuore fino alla Camera di Commercio. Dall’altra parte inizia Murat. La zona di mezzo è materia di discussione: “Abbiamo chiesto più volte al sindaco Emiliano di fare chiarezza – afferma Ferorelli -. La manutenzione di quei giardini viene imputata al nostro bilancio, ragion per cui dovremmo essere noi la circoscrizione di riferimento anche per autorizzare manifestazioni, mostre ed iniziative similari a quelle dell’Enel”.

“In una città normale  - conclude il presidente della circoscrizione – non si sarebbe permesso che davanti al Petruzzelli si montasse una simile struttura. Occorre attenzione, ma da anni vediamo un’amministrazione assai distratta e ciò non è un bene per la città”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stazione di servizio al Petruzzelli, Ferorelli: “Provvisoria, ma non doveva essere lì”

BariToday è in caricamento