Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Green pass obbligatorio per accedere a mense e residenze universitarie: il protocollo lanciato dall'Adisu in Puglia

In alternativa gli studenti dovranno presentare un certificato di esenzione vaccinale. "Negli spazi comuni delle residenze è consentito l'accesso agli ospiti esterni in possesso" di green pass "nel rispetto delle prescrizioni sanitarie, distanziamento interpersonale, uso della mascherina, igienizzazione delle mani" si legge

Servirà il green pass per accedere alle mense e alle residenze universitarie pugliesi. Lo ha deciso l'Adisu, l'Agenzia regionale pugliese per il diritto allo studio, indicandolo nel nuovo protocollo per la gestione del rischio di contagio Covid-19 nelle residenze e nelle mense della Puglia. In alternativa servirà un certificato di esenzione dal vaccino.

"Gli studenti cittadini italiani e/o provenienti da paesi membri della Ue - si legge - potranno accedere e risiedere nelle residenze solo se muniti di certificazione verde Covid-19, il cosiddetto Green pass. Negli spazi comuni delle residenze è consentito l'accesso agli ospiti esterni in possesso" di Green pass "nel rispetto delle prescrizioni sanitarie, distanziamento interpersonale, uso della mascherina, igienizzazione delle mani".
Inoltre, "prima di accedere nella residenza" gli studenti "dovranno compilare e sottoscrivere il modello di autocertificazione che verrà loro consegnato dagli addetti alla portineria. Agli stessi verrà rilevata la temperatura corporea". Anche per accedere al servizio ristorazione nelle mense "per il consumo al tavolo al chiuso è necessario essere muniti di certificazione verde, in alternativa sarà possibile la fruizione del lunch box costituito da menù sigillati da consumare all'esterno delle mense". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass obbligatorio per accedere a mense e residenze universitarie: il protocollo lanciato dall'Adisu in Puglia

BariToday è in caricamento