Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Japigia / via Paolo Aquilino

E’ arrivata la Casa dell’Acqua, Decaro: "Vogliamo ridurre il consumo di plastica"

Dopo 40 giorni di ritardo sulla tabella di marcia, il Comune e l'Aqp inaugurano la struttura in via Aquilino. Acqua naturale gratis, per la frizzante si pagherà 5 centesimi a litro

E’ stata inaugurata oggi la prima Casa dell’acqua di Bari. Come promesso ai nostri microfoni dall’assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso, l’installazione del distributore di acqua pubblica è avvenuta nei primi dieci giorni di ottobre. La struttura si trova in via Aquilino, accanto al comando della Polizia Municipale. Quasi quaranta i giorni di ritardo rispetto a quanto indicato dal sindaco Antonio Decaro nel suo programma dei primi 100 giorni.

Si tratta di un'iniziativa sperimentale nata con la collaborazione dell’Acquedotto pugliese, al quale il Comune ha affidato in comodato d'uso gratuito l'area per l'installazione, la gestione e la manutenzione di una struttura che erogherà acqua direttamente ai cittadini. Come spiegato dall’assessore Galasso, ogni cittadino può riempire bottiglie d’acqua naturale (gratis) o frizzante (5 centesimi a litro).

L'impianto è stato messo a disposizione in comodato gratuito dalla Tecnofonte srl. Sarà possibile attivare una tessera prepagata con all’interno un credito da defalcare ogni qualvolta si viene a caricare acqua frizzante.

“Vogliamo incentivare l’utilizzo dell’acqua pubblica, perché la nostra è la più buona d'Italia, ma soprattutto vogliamo limitare il più possibile lo spreco di plastica che tra bottiglie ed imballaggi registra numeri sempre più esorbitanti”, ha commentato il sindaco.

La prossima casa dell’acqua avrà sede nei pressi dello stadio “Della Vittoria”. Sui tempi meglio non indugiare troppo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E’ arrivata la Casa dell’Acqua, Decaro: "Vogliamo ridurre il consumo di plastica"

BariToday è in caricamento