Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Japigia / Via Peucetia

Omicidio Gelao a Japigia, indagini a tutto campo: due le armi usate nell'agguato

Stando ai bossoli recuperati dalla polizia, sarebbero state utilizzate una mitraglietta e una pistola: non è ancora chiaro se le vittime abbiamo tentato di difendersi rispondendo al fuoco. Intanto nella notte il 29enne ferito è stato sottoposto a intervento chirurgico

Proseguono a tutto campo le indagini della Squadra mobile di Bari per far luce sull'agguato consumato ieri sera a Japigia, costato la vita al 39enne Giuseppe Gelao, e in cui è rimasto ferito il 29enne Antonino Palermiti, parente del boss Eugenio, ex braccio destro del capoclan del rione, Savino Parisi.

Nella notte, il 29enne è stato sottoposto ad un intervento chirurgico: i colpi lo hanno raggiunto ad una gamba, all'addome e ad uno zigomo.

Sul posto sono stati recuperati diversi bossoli: almeno una dozzina, che apparterrebbero però a due armi diverse, una mitraglietta e una pistola semiautomatica. Non è ancora possibile dire, al momento, se entrambe siano state usate dai sicari, o se le vittime abbiano magari cercato di difendersi, rispondendo al fuoco.

Secondo una prima ricostruzione dell'agguato, i due erano a bordi di uno scooter, quando sarebbero stati avvicinati dai killer, giunti forse in auto. Dettagli utili alle indagini potrebbero venire dall'analisi dei filmati di vidosorveglianza della zona, mentre nelle scorse ore sono state ascoltate persone vicine alle due vittime.

L'agguato è avvenuto a poche settimane di distanza da un altro omicidio, quello del 40enne Francesco Barbieri, e non è escluso che i due fatti siano collegati. I due episodi che segnalano fibrillazioni all'interno del quartiere, storicamente feudo del clan di Savinuccio Parisi. Resta da capire, però, se nel rione, con il capoclan in carcere, sia in atto una guerra tra clan diversi, o se si tratti di una faida interna allo stesso gruppo criminale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Gelao a Japigia, indagini a tutto campo: due le armi usate nell'agguato

BariToday è in caricamento