Il nuovo volto della Stazione centrale di Bari: sottopasso estramurale pronto a ottobre, palazzina nel 2020

Sopralluogo per verificare l'andamento dei cantieri: a buon punto la realizzazione del sottovia dotato anche di ascensori e accesso per bici. Realizzazione terminal bus più vicina: "Lavori dal prossimo anno"

Sottopasso completato al 60% e palazzina al 45%. Mattone dopo mattone, prende corpo il nuovo volto della Stazione centrale di Bari che cambierà radicalmente l'estramurale Capruzzi dove, dall'inizio dello scorso anno, gli operai hanno avviato un grande cantiere da 12 milioni di euro per ammodernare i tre sottopassaggi principali e realizzare un grande edificio lungo 140 metri destinato a diventare la nuova 'porta' d'accesso ai treni, affiancandosi alla vecchia e monumentale stazione di piazza Moro.

Stamane si è svolto un sopralluogo alla presenza dell'amministratore delegato di Grandi Stazioni Rail, Silvio Gizzi, e del sindaco Antonio Decaro, per verificare lo stato dei cantieri. La grande palazzina ospiterà, sul piano terra, biglietterie, sale d'attesa, servizi, bar e self service ma anche attività commerciali. I piani superiori, invece, saranno dedicati agli uffici di Trenitalia e Fse nonché a spazi affittabili da aziende. Completamente rifatto anche il binario 10, dotato di una nuova pensilina, così come sarà potenziata e resa più confortevole l'area dedicata alle Ferrovie Sud Est. Il sottopasso giallo è stato ampliato a 5 metri di larghezza e consentirà di arrivare, senza uscire, anche sui binari di Ferrotramviaria, potendo contare su ascensori per raggiungere le banchine e la possibilità di accedere con le biciclette. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Terminal bus, lavori nel 2020

Il sottopasso sarà aperto a ottobre. A giugno, invece, cominceranno gli interventi per  un ulteriore ampliamento della struttura (di circa un terzo) con la riqualificazione dei sottopassi rosso e verde. Tutte le opere dovrebbero essere ultimate entro metà 2020. Una delle novità emerse dal sopralluogo riguarda anche il futuro terminal bus che sostituirà l'attuale caos delle fermate lungo l'estramurale: "Il progetto da 2,5 milioni di euro - spiega Silvio Gizzi - è inserito nelle opere della Legge Obiettivo.Compatibilmente con il via libera del Cipe, i lavori dovrebbero cominciare nel 2020". L'opera dovrebbe essere attiva dal 2022: gli interventi, dopo bonifica e possibili abbattimenti di capannoni, dovrebbero consegnare una decina di stalli a disposizione dei bus extraurbani. Il terminal rivoluzionerà in meglio il traffico lungo via Capruzzi: "Miglioreremo - ha affermato il sindaco Decaro  -la mobilità in una parte strategica della città. Mi auguro che finalmente possano partire, nel 2020, i lavori per il terminal bus, opera fondamentale per tutto il capoluogo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile schianto in via Napoli, muore operaio 35enne: lascia moglie e due bambini

  • Covid, Emiliano chiude tutte le scuole in Puglia: da venerdì 30 ottobre stop alla didattica in presenza

  • Stop a palestre, cinema, teatri e piscine, ristoranti chiusi alle 18: il nuovo dpcm in arrivo già in serata?

  • Positivo al Covid, ma era al lavoro nel negozio della moglie: attività chiusa, 56enne denunciato

  • Le mani della criminalità organizzata sul settore agroalimentare in Puglia: 48 arresti

  • Incidente mortale nella notte a Japigia: 20enne sbalzato dalla moto muore sul colpo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento