Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Studenti Erasmus bloccati all'estero per provvedimenti Coronavirus, la lettera dei consiglieri comunali: "Bisogna fare qualcosa"

L'appello è rivolto al sindaco di Bari, Antonio Decaro, e ai rettori di Università e Politecnico di Bari: "Sono a Lisbona sono una cinquantina gli studenti baresi"

Studenti in Erasmus bloccati all'estero a causa delle norme contro il Coronavirus che impediscono i viaggi all'Estero. È la situazione che il componenti Pd nel Consiglio comunale di Bari pone all'attenzione del sindaco di Bari, Antonio Decaro, e ai rettori di Università e Politecnico di Bari, con una lettera. "Solo nella città di Lisbona sono più di cinquanta le richieste di rientro" spiega, una situazione resa ancora più difficile dal peggioramento della situazione sanitaria giorno dopo giorno nei Paesi ospitanti.

"Poiché la situazione peggiora di giorno in giorno - aggiungono - e queste studentesse e questi studenti, pur manifestando il forte desiderio di rientrare in Italia, non riescono a soddisfare il desiderio proprio e delle proprie famiglie". La richiesta dei consiglieri è quindi di intercedere al Governo ed in particolare presso il ministro degli Esteri e presso il ministro dell’Università e della Ricerca affinché mettano in campo tutte le misure atte ad agevolare repentinamente, anche con logistica dedicata, l'immediato rientro in Italia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti Erasmus bloccati all'estero per provvedimenti Coronavirus, la lettera dei consiglieri comunali: "Bisogna fare qualcosa"

BariToday è in caricamento