Cronaca

Molfetta, il Comune corre ai ripari: il nuovo asfalto sarà in parte rimosso

L'intervento dopo le polemiche scatenate sui social network dalle foto del sagrato del Duomo ricoperto da una colata di bitume. Il sindaco Natalicchio: "L'intervento della ditta è andato oltre le nostre richieste, qualcosa durante i lavori non ha funzionato"

L'ammistrazione comunale di Molfetta fa dietro front. Dopo la pioggia di polemiche scatenate dai lavori di rifacimento del manto stradale davanti al Duomo, il Comune annuncia che parte del nuovo asfalto sarà rimosso. Il motivo? A spiegarlo attraverso la sua pagina Facebook è il sindaco Paola Natalicchio: la Multiservizi, incaricata dei lavori, avrebbe in effetti asfaltato una porzione di sagrato superiore a quella coperta dal bitume già esistente.

"L’intervento svolto dalla Multiservizi nella giornata di ieri - scrive Natalicchio - era andato ben oltre la richiesta di ripristino della bitumazione esistente a copertura delle buche. Non pensavamo certo a tale dispiegamento di mezzi meccanici bensì a interventi manuali e mirati". "Mai avremmo autorizzato lavori di bitumazione a ridosso del Duomo", continua il sindaco, che precisa: "Quello che abbiamo chiesto è stato semplicemente l’intervento tempestivo sulle aree pericolose ovvero buche e sconnessioni. Qualcosa in fase di esecuzione dei lavori non ha funzionato".

Già oggi gli stessi operai della Multiservizi hanno provveduto a rimuovere parte dell'asfalto posizionato ieri, e gli interventi proseguiranno nei prossimi giorni: "Nelle prossime ore miglioreremo ulteriormente, - continua il sindaco - e contiamo di chiudere il cantiere entro l’inizio della Festa Patronale, così da restituire la zona alla piena e sicura fruizione".

molfetta4-2
* L'asfalto in parte rimosso dopo le polemiche

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molfetta, il Comune corre ai ripari: il nuovo asfalto sarà in parte rimosso

BariToday è in caricamento