Cronaca Carrassi / Via Isonzo

Fruttivendolo con il 'doppio lavoro': in casa 15 chili di marijuana e una pistola

In manette un insospettabile commerciante di Carrassi: all'interno della sua abitazione, i carabinieri hanno sequestrato la droga, pronta per essere confezionata, e l'arma clandestina, completa di cartucce

Frutta e verdura in bottega, la marijuana da spacciare a casa. Scoperto dai carabinieri, è finito in manette un insospettabile commerciante di 66 anni.

Droga e pistola in valigia

Nell'abitazione del fruttivendolo, a Carrassi, i militari hanno rinvenuto una valigia contenente 15 chili di marijuana, pronta per essere suddivisa in dosi, insieme a due bilancini di precisione e altro materiale per il confezionamento della droga. Sempre nella stessa borsa, in un vano nascosto, i carabinieri hanno inoltre trovato un revolver Smith&Wesson calibro 38 special con matricola abrasa e 24 cartucce dello stesso calibro.

L'arresto dei familiari e il controllo a casa

La perquisizione a sorpresa nell'appartamento dell'uomo, compiuta dai carabinieri del Nucleo radiomobile, è scattata dopo l'arresto, avvenuto a settembre scorso, del figlio 41enne e della nuora 39enne del commerciante, sorpresi con una busta di mezzo chilo di marijuana. Insospettiti dal via vai di giovani dall'abitazione del 66enne - in cui, secondo gli investigatori, si rifornivano della droga che l'uomo stesso confezionava -  i militari hanno voluto approfondire i controlli, scoprendo così la marijuana.

Pistola e marijuana sono state sequestrate, mentre per il 66enne si sono aperte le porte del carcere di Bari, in attesa di giudizio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fruttivendolo con il 'doppio lavoro': in casa 15 chili di marijuana e una pistola

BariToday è in caricamento