Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca

Un docente del Politecnico nella top 100 degli scienziati italiani: è il professor Nicola Giglietto

Il professor Giglietto, che insegna Fisica sperimentale presso il Dipartimento interateneo di Fisica dell'Università e del Politecnico, è al 50° posto nella classifica stilata pubblicata dalla "Virtual Italian Academy"

E' al 50esimo posto nella top 100 degli scienziati italiani, primo tra i docenti dei Politecnici: è il professor Nicola Giglietto, 52 anni, barese, docente di Fisica sperimentale presso il Dipartimento interateneo di Fisica dell'Università e del Politecnico di Bari.

Il nome di Giglietto figura nella classifica mondiale dei docenti e ricercatori italiani (TOP100 italian scientists) che si sono distinti per il maggior impatto scientifico attraverso le loro pubblicazioni nelle discipline scientifiche, pubblicata dalla "Virtual Italian Academy" (www.via-academy.org), network internazionale con sede a Manchester, al quale aderiscono 400 docenti-ricercatori.

I suoi temi di interesse scientifico spaziano dalla fisica sperimentale all'astrofisica, con particolare riferimento allo studio e osservazioni dei raggi cosmici e gamma. Proprio attraverso i raggi gamma, il team di ricerca di Giglietto, ha potuto scoprire nella nostra galassia, la "via Lattea", nel 2011, una classe di "Pulsar" (stelle a neutroni, a rapida rotazione su se stessa), finora ignote, ampliando la conoscenza riguardo le possibili sorgenti dei raggi cosmici. La classifica, che misura gli scienziati italiani con l'indicatore H index - che indica il grado di diffusione delle proprie pubblicazioni sulle riviste scientifiche - pari a 67.

Ma Giglietto non è il solo docente del Politecnico presente nella classifica. Al 69esimo posto, con coefficiente H index 48, compare anche il professore Giuseppe Iaselli, docente di fisica sperimentale del Politecnico di Bari, afferente al Dipartimento di Fisica. Iaselli partecipa al progetto CMS, determinante per la dimostrazione dell'esistenza del "Bosone di Higgs".

Un doppio punto di orgoglio, dunque, per il polo scientifico barese che a settembre si è classificato al primo posto in Italia per qualità della ricerca scientifica nel SIR 2013 World Report, la classifica mondiale che valuta le performance degli istituti di ricerca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un docente del Politecnico nella top 100 degli scienziati italiani: è il professor Nicola Giglietto

BariToday è in caricamento