menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nodo ferroviario Nord, allo studio tre ipotesi per liberare Palese e Santo Spirito dai binari

Incontro a Roma tra il sindaco Decaro, i consiglieri Cavone e Maiorano, assieme all'amministratore delegato di Rfi, Gentile

Incontro a Roma, questa mattina, per il sindaco Antonio Decaro con l'amministratore delegato di Reti Ferroviarie Italiane, Maurizio Gentile, sul progetto per lo spostamento dei binari che attraversano la zona nord di Bari, tagliando, in particolare, in due i quartieri di Palese e Santo Spirito. Decaro, accompagnato dai consiglieri delegati ai Trasporti di Città Metropolitana e Comune, Michelangelo Cavone e Massimo Maiorano, ha discusso con Rfi di alcune possibili soluzioni per l'aggiramento dell'abitato, attualmente allo studio: "Rete Ferroviaria Italiana ha elaborato uno studio di fattibilità con tre diverse ipotesi di realizzazione di un nuovo tracciato a monte - ha dichiarato Decaro -. Si tratta di interventi che, rispetto all’ipotesi di interramento, risolverebbero il problema della frattura interna a Palese e Santo Spirito. Ma senza costringere la circolazione dei treni sulla linea Adriatica a rallentamenti e interruzioni. Proprio ora che i lavori in corso consentiranno, a breve, di garantire la velocità di 200 chilometri all’ora sul 50 per cento della tratta Bari-Bologna”.

Nei prossimi giorni Rfi completerà la comparazione delle diverse ipotesi di spostamento dei binari, "così come concordato con il vicepresidente e assessore ai Trasporti Antonio Nunziante - conclude Decaro -. Nei prossimi giorni valuteremo con la Regione le azioni congiunte per ottenere dal Governo il necessario finanziamento per questa opera strategica per Bari e per tutta la Puglia”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento