Cronaca

Petruzzelli, la Procura apre un'inchiesta sulla presunta 'parentopoli'

Il fascicolo, ancora senza indagati né ipotesi di reato, riguarda le presunte assunzioni clientelari denunciate nei giorni scorsi dal Pdl attraverso la diffusione di un video. La Cgil presenta un esposto per chiedere che venga accertata l'estraneità dei sindacalisti alle accuse del centrodestra

Un fascicolo di indagine ancora senza indagati né ipotesi di reato, contenente gli articoli pubblicati dai giornali in seguito alla conferenza stampa di sabato mattina, in cui il Pdl, capeggiato dal coordinatore cittadino del partito Luigi D'Ambrosio Lettieri, ha diffuso un video sulla presunta "parentopoli" all'interno della Fondazione Petruzzelli. La Procura di Bari, dunque, avvia un'inchiesta volta ad accertare la presenza di effettive assunzioni clientelari "di chiaro stampo politico-sindacale di sinistra", come denunciato dal centrodestra.

L'ESPOSTO DELLA CGIL - Intanto, come annunciato, in mattinata la stessa Cgil, direttamente chiamata in causa dal video, ha presentanto un esposto  per chiedere alla magistratura di accertare l'estraneità dei propri sindacalisti alle accuse mosse dal Pdl. L'esposto è stato firmato dal segretario generale della Cgil provinciale di Bari, Giuseppe Gesmundo, e dal segretario del sindacato di categoria Cgil Slc provinciale, Nicola Di Ceglie, mentre Parentopoli al Petruzzelli: la Cgil porta video in Procura
il coordinatore regionale del settore spettacolo della Cgil Puglia, Antonio Fuiano, il cui nome compare nella lista dei presunti coinvolti nella parentopoli, ha annunciato la volontà di ritirarsi dalla gestione della vertenza
in attesa che venga fatta chiarezza sulla sua posizione.

"Al termine del video, della durata di qualche minuto, apparivano - si legge nell'esposto presentato dai sindacalisti - alcune schede riportanti alcuni nominativi di lavoratori della Fondazione con l'indicazione di rapporti di parentela con rappresentanti sindacali della Cgil, così lasciando inequivocabilmente intendere che tali lavoratori avrebbero ottenuto il proprio posto di lavoro soltanto in virtù di tali rapporti. La Cgil e la Slc di Bari, riservandosi sin d'ora le opportune azioni a tutela della propria immagine e dignità, intendono ottenere con la massima urgenza che l'Autorità giudiziaria verifichi la totale estraneità degli istanti, accertando la rigorosa correttezza e legittimità dell'operato del sindacato".

 

PARENTOPOLI AL PETRUZZELLI: IL VIDEO DEL PDL

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Petruzzelli, la Procura apre un'inchiesta sulla presunta 'parentopoli'

BariToday è in caricamento