Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Madonnella / Piazza Francesco Carabellese

Piazza Madonnella, ritorna la protesta: "Montate la fontana"

Residenti e commercianti lamentano la mancata chiusura del cantiere, dopo oltre due anni di lavori. "Da due mesi ci dicono che stanno arrivando le pietre dalla Sicilia: è una presa in giro". Galasso: "Entro la prima decade di dicembre vogliamo chiudere tutto"

I lavori sarebbero dovuti riprendere già a metà mese, ma il montaggio della fontana centrale di piazza Carabellese non è ancora partito. L’assessorato ai Lavori Pubblici non ha intenzione di mollare la presa e lo stesso assessore Giuseppe Galasso afferma che entro massimo “la prima decade di dicembre sia la fontana che il beverino d’acqua potabile dovranno essere installati”.

Il I Municipio ha anche previsto che su piazza Madonnella sia organizzato il mercatino di Natale, una iniziativa che in parte ripaga dalle lungaggini che hanno caratterizzato la riqualificazione della piazza. Ma tra i commercianti della zona inizia a serpeggiare molto scetticismo sull’operazione: “Abbiamo letto che le pietre stanno arrivando dalla Sicilia, ma sono passati due mesi e non vediamo nulla”, commenta Maria, artigiana della zona. “Ma vi rendete conto che presa in giro è questa? Prima di Natale sono convinto che non vedremo nulla”, afferma il proprietario di un bar.

Il cantiere fu aperto nel luglio del 2012 dal compianto presidente della VII circoscrizione Nichi Muciaccia. I lavori sarebbero dovuti durare solo sei mesi, ma il patto di Stabilità prima e la burocrazia poi hanno di fatto allungato i tempi di riapertura. Solo a settembre, in concomitanza con l’inizio dell’anno scolastico, il Comune ha deciso di liberare l’area della piazza, circoscrivendo la zona della fontana.

Il ritardo accumulato rispetto al cronoprogramma iniziale è di circa di quasi due anni e, ad oggi, devono essere ancora montate le panchine. “Ci hanno tolto una piazza - asserisce Giovanni F., 75 anni -. Prima venivamo qui a trascorrere qualche ora del pomeriggio ma ora è buia e manca un posto dove sedersi”. Nel frattempo è stata risolta la questione delle lunghe code causate dalla riattivazione del semaforo all’incrocio con via Petrone. Sono stati installati i divieti di sosta (previsto solo il carico e scarico di merci)  lungo il lato della piazza e ciò ha permesso una fluidificazione maggiore del traffico. Non rimane che la piazza. Più che un regalo di Natale un risarcimento per un attesa davvero troppo lunga.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Madonnella, ritorna la protesta: "Montate la fontana"

BariToday è in caricamento