Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Libertà / Corso Vittorio Veneto

Pista ciclabile sul lungomare, il progetto all’esame della Soprintendenza. Ma i tempi stringono

Il percorso potrebbe iniziare da largo Fraccacreta e non da via Isabella d'Aragona. Bocciato il colore rosso, si punta sul grigio-ocra

La pista ciclabile di corso Vittorio Veneto

La pista ciclabile di lungomare Vittorio Veneto partirà da Largo Fraccacreta. Dopo l’interruzione dei lavori a pochi giorni dalla apertura della campagna elettorale del neo sindaco, il Comune di Bari ha predisposto un nuovo progetto posto subito all’attenzione della Soprintendenza ai Beni Archeologici.

Un primo tratto di quella pista è stato costruito al termine di piazza Massari, all’incrocio con via Isabella D’Aragona. Tutto fu fermato dopo la sollevazione di alcuni residenti che temevano la perdita di posti auto e il restringimento della carreggiata che causava diverse difficoltà anche alle manovre degli autobus di linea. Allo stesso tempo mancava l’ok della Soprintendenza, che chiese di poter riesaminare il progetto anche perché la strada rientra tra quelle sottoposte a vincolo.

L’idea progettuale è quella di realizzare una pista ciclabile che colleghi il centro murattiano con la zona della Fiera. Ad oggi sembra che il percorso non sarà costruito sulla carreggiata. Tutto infatti verrebbe realizzato sui marciapiedi, dividendo le due corsie da un filare continuo di alberi. Da Largo Fraccacreta la pista ciclabile giungerà fino a via Brigata Regina dove poi si congiungerà con quella già esistente che versa in condizioni precarie. Il sindaco Antonio Decaro ieri ha esaminato il progetto durante un giro di presentazione negli uffici comunali. Il colore del percorso ciclabile non sarà rosso bensì grigio-ocra per non generare un impatto cromatico contrastante con la strada monumentale. I tempi stringono, anche perché una parte dei soldi necessari alla costruzione della pista arrivano dalla Comunità Europea e devono essere rendicontati seguendo le scadenze di Bruxelles se non si vuole incorrere nel taglio. Ora la palla passa alla Sopritendenza.   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pista ciclabile sul lungomare, il progetto all’esame della Soprintendenza. Ma i tempi stringono

BariToday è in caricamento