Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Regolamento Servizi Sociali, il Comune ci riprova per la terza volta

In Consiglio si discuterà del provvedimento dopo l'ostruzionismo delle opposizioni nella seduta di giovedì scorso. Bottalico: "Documento importante: garantisce trasperenza, equità e tutele"

La "terza volta" sarà quella buona? Dopo i due fallimenti precedenti, tra cui l'ultimo di giovedì scorso, in cui è andato in scena, secondo il Centrosinistra, "l'ostruzionismo irresponsabile" delle Opposizioni, il Consiglio comunale proverà oggi ad approvare il Regolamento sui Servizi Sociali: l'atto è necessario per recepire i decreti del Ministero del Lavoro e le modifiche adottate dalla Regione per l'accesso ai servizi e ai criteri di compartecipazione. Se via Capruzzi aveva già dato il via libera ad aprile dello scorso anno, il Comune, anche a seguito di un intenso confronto durato mesi tra Commissioni comunali, Municipi, Asl e personale dei servizi sociali e sindacati, attende l'approvazione dell'assemblea cittadina per vedere applicate norme ancor più solidali inserite nell'atto amministrativo: "Avevamo già un regolamento - afferma l'assessore cittadino al Welfare, Francesca Bottalico - adeguato alle modifiche del Ministero. Questo Regolamento andrà a tutela dei soggetti più fragili, innalzando a 3 mila euro la soglia di gratuità per le prestazioni e fino a 20mila in proporzione all'Isee. I limiti fissati dalla Regione, infatti, si fermano a 3mila per l'esenzione dei costi e 15mila per il pagamento parziale.

Il Regolamento, inoltre, presenta svariate novità: "Garantiremo - prosegue Bottalico - più trasparenza, equità e giustizia sociale. Ad esempio l'accesso ai servizi avverrà con graduatorie basate su criteri omogenei rispetto alle aree. La prestazioni, inoltre, verrà verranno periodicamente verifiche rideterminate alla loro scadenza ma anche annualmente. Il processo di ammissione avrà tempi certi e si concluderà entro 90 giorni. In più verranno introdotti controlli a campione sulle autodichiarazioni". Il provvedimento, al vaglio del Consiglio comunale, è finito giovedì nel tritacarne della polemica politica: "E' un documento fondamentale - dice ancora Bottalico - e spero che altre tematiche, seppur importanti, non allunghino ulteriormente l'approvazione del documento", su cui pende la richiesta di 22 emendamenti avanzata dalle Opposizioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regolamento Servizi Sociali, il Comune ci riprova per la terza volta

BariToday è in caricamento