Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Al Bif&st il film dedicato a Don Tonino Bello, ressa al cinema Galleria

Ieri la proiezione dell'opera di Winspeare dedicata al vescovo di Molfetta. Centinaia le persone in coda: momenti di tensione per le proteste degli spettatori che non sono riusciti ad entrare in sala perchè i posti erano esauriti

Una pellicola di soli 40 minuti, realizzata dal regista Edoardo Winspeare e ispirata alla vita di Don Tonino Bello, non ancora completamente finita, eppure molto attesa. Tanto che per la proiezione in anteprima, de "L'anima attesa" (questo il nome del film), prevista ieri pomeriggio al cinema Galleria nell'ambito del Bif&st, centinaia di persone si sono messe in coda. Anche perchè il film è stato prodotto attraverso una sorta di 'azionariato popolare':  attraverso la campagna "Adotta un fotogramma", infatti, tanti cittadini hanno donato il proprio contributo per la realizzazione del film. Legittimo quindi il desiderio di chi aveva partecipato anche finanziariamente alla realizzazione dell'opera di voler accedere di diritto all'anteprima. Solo che non per tutti è stato possibile, perchè i posti disponibili nelle due sale dedicate alla proiezione sono finiti in fretta. Molte persone sono rimaste fuori, e nel cinema non sono mancati momenti di tensione, con spintoni e urla di protesta tra chi era in coda.

A spiegare l'inconveniente è stato poi lo stesso direttore del festival, Felice Laudadio, il quale ha spiegato di non essere stato informato del fatto che il film fosse stato finanziato da una colletta popolare, ragion per cui aveva deciso di fare la proiezione gratuita e non a pagamento. In secondo luogo, ha spiegato Laudadio, si sarebbe potuto pensare ad una sala ancora più ampia per la proiezione in modo da garantire più posti disponibili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Bif&st il film dedicato a Don Tonino Bello, ressa al cinema Galleria

BariToday è in caricamento