Rissa in strada al Libertà, intervengono le Forze dell'ordine: "Bottiglie di vetro usate come armi"

Gli scontri, nati per motivi non ancora chiari, sono partiti da via Ettore Fieramosca e si sono spostati poi in altre vie del quartiere. "Una rissa cruenta che ha creato pericolo per tutti" racconta un residente

Serata difficile quella di ieri nel quartiere Libertà, teatro di una violenta rissa tra migranti. A fornire dettagli sugli scontri, avvenuti intorno alle 21.30 per motivazioni non ancora chiare, è un residente della zona, che ha confermato l'uso di bottiglie di vetro durante la rissa. "Hanno preso le bottiglie - riferisce - dagli appositi  contenitori della raccolta differenziata, le utilizzano come armi. Questa violenza inaudita davanti ai bambini".

Gli scontri, partiti all'incrocio tra via Ettore Fieramosca e via Dante Alighieri, hanno poi coinvolto diverse strade del quartiere, tra cui via Nicolai, via Libertà e via Indipendenza. Dopo le diverse segnalazioni ricevute dai residenti, sul posto sono intervenute diverse volanti della polizia e auto dei carabinieri. Alla vista delle forze dell'ordine, i migranti hanno tentato di scappare, disperdendosi nelle vie. Fortunatamente nessun passante sarebbe rimasto ferito negli scontri. "Una rissa cruenta - il commento conclusivo del testimone - che ha creato pericolo per tutti".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ladri in casa nel cuore della notte (con i proprietari dentro): è allarme furti nel Barese

  • Giovane mamma morta dissanguata dopo l'urto contro una vetrata: chiesto processo per il compagno

  • Apre il nuovo 'sottopasso giallo' di Bari Centrale: più largo, con ascensori e aperto anche alle bici

  • Via gli pneumatici, le auto parcheggiate finiscono 'sospese' sui sassi: ladri in azione a Bari

  • Il pollo fritto del Kfc arriva a Bari: lavori in corso per il nuovo ristorante della Stazione Centrale

  • Stipendi in ritardo e negozio a rischio chiusura, lavoratori di Centro Convenienza in protesta: futuro incerto per 15 dipendenti

Torna su
BariToday è in caricamento