Cattivi odori e puzza "da vomito", al San Paolo ancora un'altra serata di disagi e finestre chiuse

Il malumore finisce sulla bacheca Facebook del sindaco Antonio Decaro ma, come spiegato alcuni giorni fa dall'assessore cittadino all'Ambiente, Pietro Petruzzelli, l'origine dei miasmi sarebbe "fuori città"

Un'altra serata "da vomito" con i cattivi odori a disturbare il sonno, già messo a repentaglio dal caldo di queste nottate: al quartiere San Paolo di Bari proseguono le segnalazioni sulla 'puzza' che periodicamente viene avvertita dai residenti. Il malumore finisce sulla bacheca Facebook del sindaco Antonio Decaro ma, come spiegato alcuni giorni fa dall'assessore cittadino all'Ambiente, Pietro Petruzzelli, l'origine dei miasmi è "fuori città". La situazione è stata quindi segnalata alla Polizia Metropolitana che ha avviato accertamenti per risalire all'origine del caso. Nel frattempo, gli abitanti, in un caldo agosto, non possono evitare di tenere le finestre chiuse se non vogliono respirare la puzza di 'gamberoni marci".

Manifestazione in piazza Europa

I cittadini, nel frattempo, si organizzano. Il prossimo venerdì, alle 18, vi sarà una manifestazione in piazza Europa. Sulla pagina Facebook de 'La voce del San Paolo', inoltre, è disponibile un questionario (scaricabile da un link) preparato dai volontari di 'Generazione San Paolo', con l'obiettivo di mappare i disagi e le segnalazioni, per poi presentarlo agli enti competenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il van di Borghese sbarca a Bari: lo chef premia il miglior ristorante di crudo di mare

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Ultimo giorno di zona gialla, da domani la Puglia torna in arancione: cambiano regole e divieti

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Scuola in Puglia, c'è l'ordinanza di Emiliano: superiori in Ddi per un'altra settimana, per elementari e medie resta la scelta alle famiglie

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

Torna su
BariToday è in caricamento