Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Savinuccio Parisi torna in carcere: arrestato per estorsione

Il boss di Japigia, scarcerato tre giorni fa per decorrenza dei termini, è stato nuovamente condotto in carcere nella tarda serata di ieri su disposizione del pm Patrizia Rautiis della Dda

Savinuccio Parisi torna in carcere. A soli tre giorni dalla sua scarcerazione, disposta per decorrenza dei termini di custodia cautelare, il boss di Japigia è stato nuovamente arrestato e condotto in carcere nella tarda serata di ieri  dai carabinieri con l'accusa di estorsione. Il fermo è stato disposto dal pm Patrizia Rautiis della distrettuale antimafia barese.

LA SCARCERAZIONE E LE INDAGINI DEL TRIBUNALE - Savinuccio, arrestato nel 2009 nell'ambito dell'inchiesta Domino con l'accusa di associazione mafiosa e traffico di droga, era tornato in libertà tre giorni fa e aveva lasciato il carcere di Novara, dove era detenuto. Il suo ritorno in libertà per decorrenza dei termini di custodia cautelare aveva provocato non poche polemiche, tanto da spingere il tribunale ad avviare due indagini interne per accertare la correttezza dell'operato dei magistrati, che non hanno chiesto alla Procura la sospensione dei termini di custodia cautelare. Nel processo la pubblica accusa era rappresentata fino a poche udienze fa dal pm Elisabetta Pugliese (da qualche mese alla Dna), poi sostituita dal procuratore aggiunto Pasquale Drago, coordinatore della Dda di Bari. Su richiesta del presidente del tribunale e del procuratore generale, il procuratore della Repubblica, Antonio Laudati, e il presidente della prima sezione penale del tribunale, Giovanni Mattencini, che ha disposto le tre scarcerazioni su richiesta dei difensori, stanno predisponendo relazioni per spiegare come si sono svolti i fatti, che potrebbero finire all'attenzione del Csm per eventuali valutazioni disciplinari.

LIBERI ALTRI DUE PREGIUDICATI - Per la mancata richiesta della sospensione dei termini di custodia cautelare nel processo 'Domino', nella tarda serata di ieri sono tornati liberi anche i pregiudicati Luigi Spinelli e Antonio Paolo Zefferino, che erano ai domiciliari e che sono anche a loro a giudizio con l'accusa di associazione mafiosa. Spinelli e Zefferino, come Parisi, erano stati arrestati in una operazione della Guardia di finanza a Bari il primo dicembre 2009, assieme ad altre 80 persone.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Savinuccio Parisi torna in carcere: arrestato per estorsione

BariToday è in caricamento