menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Palese, sit-in dei cittadini in zona Titolo: "Uno scempio costruire villini su un villaggio neolitico"

Ieri si è tenuta la protesta lanciata dal Comitato promotore dell'Arcipelago Neolitico Metropolitano, che sarà replicata lunedì. "Nel terreno insistono resti antichi 8500 anni" spiegano

"Non toccate le nostre radici: costruite altrove i vostri villini". Lo striscione è stato affisso nel pomeriggio di sabato 25 agosto e racconta la rabbia di residenti e simpatizzanti, che hanno risposto all'appello lanciato dal Comitato promotore dell'Arcipelago Neolitico Metropolitano, di cui vi avevamo già parlato negli scorsi giorni. Ieri si è tenuto l'annunciato sit-in a Palese davanti all'ingresso dei terreni su cui è programmata la costruzione di una serie di strutture abitative. Progetto che i residenti vorrebbero bloccare, visto che il sito ospitava un antico villaggio neolitico, con resti risalenti a 8500 anni fa.

40178282_10211904858232267_6693039569639571456_o-2

"Il Comune blocchi l'opera"

"Quel cancello del 1930 che avrebbe potuto essere l'accesso ad una parco archeologico e al Museo Metropolitano della Civiltà Neolitica" spiega Eugenio Lombardi, presidente del comitato, che ancora una volta ha lanciato su Facebook l'appello all'assessore all'Urbanistica Carla Tedesco perché intervenga e trovi una soluzione alternativa alla costruzione dei dieci villini proprio su quel sito. A BariToday l'assessore ha comunque confermato che solo una parte del terreno (circa 3mila mq) è edificabile, mentre il resto rimane sotto vincolo archeologico, quindi di fatto intoccabile.

Il Comitato però non molla e annuncia nuove proteste nei prossimi giorni. Un nuovo sit-in è previsto infatti nella giornata di domani, il Comitato spera con una maggiore presenza delle istituzioni: "Eravamo molti, ieri - ricorda l'architetto Lombardi - ma non tanti quanto le reazioni dei giorni scorsi avevano fatto sperare. E purtroppo non c'era nessun rappresentante istituzionale, nè del Municipio nè del Comune. Ma il confronto c'è stato, il microfono è stato messo a disposizione di tutti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento