menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Borse lavoro, lezioni frontali e sport: così nel quarto Municipio i ragazzi si costruiscono un futuro

Il progetto "Lavoro di squadra" di Action aid prevede attività sportive di vela, canottaggio e atletica, una borsa lavoro di 300 euro per progetti lavorativi e attività in aula per 48 adolescenti tra i 16 e i 25 anni

Costruirsi il proprio futuro attraverso sessioni sportive, lezioni frontali in aula e un contributo economico per trasformare in realtà le proprie idee di business. Nei quartieri del quarto Municipio - Ceglie del Campo, Loseto e S. Rita - cuore della periferia barese, si vuole dare così ai ragazzi un'occasione di riscatto sociale, per tenerli lontani dalla criminalità organizzata. Questo grazie al progetto educativo "Lavoro di squadra", presentato questa mattina a Palazzo di città da ActionAid Italia, Cus e Cooperativa Sociale e Operamica, realizzato con il finanziamento di Fondazione Con il sud e Axa Italia.

Al centro dell'iniziativa 48 ragazzi dai 16 ai 25 anni, che per due anni attraverso allenamenti di vela, canottaggio e atletica, che permetteranno loro di sviluppare diverse competenze utili nel mondo del lavoro, come la capacità di collaborare, di lavorare in team, di ragionare e programmare per obiettivi. Oltre alle attività sportive verranno organizzati incontri informativi per insegnare loro come affrontare un colloquio di lavoro e scrivere un curriculum vitae efficace. Il progetto prevede anche delle borse di studio di 300 euro per l'attivazione di progetti di inserimento lavorativo, elaborati dai ragazzi con l’aiuto di esperti. Uno strumento che servirà a combattere la disoccupazione giovanile , che nel 2015 ha raggiunto il 47 percento nel Barese e il 51 in Puglia (dati Istat). Tra le altre iniziative con questo scopo c'è anche il progetto del cantiere scuola a San Pio, dove ieri il sindaco Decaro ha effettuato un sopralluogo. 

"Affinché l’accesso alle opportunità d’inserimento socio-lavorativo possa davvero rimettere in moto le loro vite - spiega Grazia Moschetti, referente territoriale di ActionAid a Bari - abbiamo bisogno che le famiglie e la comunità locale siano al loro fianco. Coinvolgeremo i ragazzi sia animando lo spazio pubblico con laboratori di street art ed eventi sportivi, sia facendo conoscere loro risorse e opportunità a livello locale, con saloni del lavoro ed altre attività realizzate in sinergia con Porta Futuro Bari, l’innovativo Job Center che ha sede presso l’Ex Manifattura Tabacchi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento