Caos orario estivo Trenitalia, la replica: "Da domani più carrozze a disposizione dei pendolari"

Dopo le forti proteste legate al nuovo calendario dei collegamenti tra Molfetta e Bari in vigore da oggi - con diverse corse tagliate - la società ha spiegato il perché dei disagi

Pendolari ammassati nel treno delle 7.41

"Il treno delle 7.07 oggi ha viaggiato con cinque carrozze invece che quattro mentre il regionale delle 7.41 ne aveva sei invece che cinque.". È Trenitalia in una nota a motivare i disagi dei pendolari in mattinata sul treno regionale che collega Molfetta a Bari, in concomitanza con l'avvio del nuovo orario estivo, che sarà attivo fino al 25 agosto. La segnalazione fotografica dei lettori di BariToday non lasciava dubbi: pendolari ammassati come sardine, anche vicino alle porte di ingresso delle carrozze. Disagi che il grande caldo estivo ha solo peggiorato e che riguardavano i quattro collegamenti mattutini (alle 5.59, 7.07, 7.41 e 8.50) tra Molfetta e il capoluogo, che nel pomeriggio fanno il giro inverso (alle 13.08 dal 29/07, 14.05, 14.54, 16.18, 17.33 e 18.52).

Da domani la situazione dovrebbe però migliorare, come assicura Trenitalia:

I treni in circolazione in questo periodo hanno infatti più carrozze rispetto alla composizione ordinaria. Trenitalia potenzierà già da domani il treno delle 7.41 che sarà composto da sette carrozze. Il suggerimento per i viaggiatori è quello di non accalcarsi nelle vetture centrali (più vicine ai sottopassi di stazione) ma di distribuirsi omogeneamente su tutto il treno

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cavone: "Necessario migliorare il servizio"

Sulla questione è nuovamente intervenuto il consigliere comunale Michelangelo Cavone, che in una lettera indirizzata a Rfi si è fatto portavoce dei disagi dei pendolari: "Non si può viaggiare ammassati nei treni - scrive - si sta mettendo a rischio l'incolumità delle persone. La variazione delle corse comunicatami in data 3 luglio da Ferrovie dello Stato si è mostrata del tutto insufficiente. Sempre nel pieno rispetto dell'autonomia di Rfi, gli uffici competenti hanno il dovere di migliorare il servizio per i pendolari che devono raggiungere il proprio posto di lavoro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Emiliano chiude tutte le scuole in Puglia: da venerdì 30 ottobre stop alla didattica in presenza

  • Stop a palestre, cinema, teatri e piscine, ristoranti chiusi alle 18: il nuovo dpcm in arrivo già in serata?

  • Terribile schianto in via Napoli, muore operaio 35enne: lascia moglie e due bambini

  • Le mani della criminalità organizzata sul settore agroalimentare in Puglia: 48 arresti

  • Positivo al Covid, ma era al lavoro nel negozio della moglie: attività chiusa, 56enne denunciato

  • Incidente mortale nella notte a Japigia: 20enne sbalzato dalla moto muore sul colpo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento