menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prestiti con interessi fino al 120% e minacce di morte alla vittima: incastrato usuraio

L'uomo, un incensurato 36enne barese, è stato arrestato dalla Guardia di Finanza: avrebbe prestato danaro dal 2015 vessando la propria vittima, la quale ha deciso di denunciare tutto

Un usuraio 36enne, barese, incensurato, dipendente di una società di trasporti di Bari, è stato arrestato dai militari del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Barii: secondo gli inquirenti, l'uomo avrebbe prestato danaro a una persona con interessi annuali fino al 120%. Le indagini sono scattate dopo la denuncia della vittima che sarebbe caduta nella 'rete' dal 2015, dopo essersi trovata in difficoltà economiche, corrispondendo interessi pari a 4980 euro a fronte di un prestito effettivo di 2250 euro. Da qualche tempo, la vittima, non era più riuscita a versare la quota mensile degli interessi pretesi. L'usuraio avrebbe dunque insistito maggiormente, arrivando anche alle minacce di morte. L'uomo è stato quindi arrestato in esecuzione di un’Ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal GIP presso il Tribunale di Bari su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento