Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Abusi sessuali sulle pazienti, chiesto processo per l'ex primario del Giovanni XXIII

L'inchiesta a carico di Dante Galeone, ex primario di Neurologia dell'ospedale pediatrico, partita dalla denuncia di una paziente minorenne, avrebbe poi portato gli investigatori ad accertare decine di altri episodi di presunte violenze

E' stato chiesto dalla Procura di Bari il rinvio a giudizio per Dante Galeone, il medico barese ex primario di Neurologia dell'ospedale Giovanni XXIII di Bari, arrestato nel febbraio scorso con l'accusa di violenza sessuale su una paziente minorenne.

Nell'ambito dell'indagine, partita dalla denuncia di una paziente minorenne, sarebbero state poi accertate decine di altri episodi di presunte violenze ai danni di cinque minori e due mamme di pazienti.

Dopo l'arresto del medico, infatti, altre presunte vittime, alcune ancora oggi minorenni, hanno trovato il coraggio di denunciare e raccontare fatti anche risalenti nel tempo. Le presunte vittime, all'epoca dei fatti contestati di età compresa tra 12 e 16 anni, hanno raccontato agli inquirenti di aver subito abusi, consistiti soprattutto in palpeggiamenti, durante le visite mediche. Una delle ragazze ha riferito di almeno 15 episodi tra il 2002 e il 2007.

Ma i fatti contestati arrivano fino ad epoca recente. Racconti simili sono stati fatti da due mamme. Nel loro caso il medico, dopo aver visitato i figli, avrebbe suggerito alle donne di sottoporsi ad un controllo offrendosi di visitarle. Questi due episodi si riferiscono al periodo compreso tra gennaio 2009 e ottobre 2010.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusi sessuali sulle pazienti, chiesto processo per l'ex primario del Giovanni XXIII

BariToday è in caricamento