rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Economia

Il 'viaggio dell'acqua' e i nuovi progetti tra innovazione e sostenibilità: Aqp si racconta a Ecomondo

Per quattro giorni Acquedotto pugliese ha partecipato alla rassegna di Rimini punto di riferimento in Europa per la transizione ecologica

L’impegno ad investire in progetti innovativi e sostenibili per oltre due miliardi di euro. Ma anche dialogo, ascolto, proposte, interazione e partecipazione: si è conclusa così la partecipazione di Acquedotto Pugliese ad Ecomondo, la rassegna di Rimini punto di riferimento in Europa per la transizione ecologica, dal 26 al 29 ottobre 2021.

In uno stand di 200 metri quadri, Acquedotto Pugliese ha illustrato i nuovi modelli di economia circolare, ma non solo: ha portato la sua storia di oltre 100 anni di ingegneria, visione e intraprendenza nel Mezzogiorno d’Italia, raccontando un percorso di impresa chiamato oggi a nuove sfide tecnologiche e industriali, il suo essere un acquedotto circolare, sempre più sostenibile.

Quattro giorni intensi raccontati quotidianamente dalla web Tv della sostenibilità Archè, con collegamenti in diretta mattutini e pomeridiani. “Abbiamo mantenuto un livello culturale molto alto – ha spiegato il Presidente di AQP, Domenico Laforgia -  tessendo relazioni, ascoltando e dialogando in un’ottica che dal nostro punto di vista deve essere globale, lungimirante e scevra dal tentativo in atto di volgarizzare lo sviluppo sostenibile”.

Un punto di vista che ha trovato pienamente d’accordo anche Stanley Johnson, ex parlamentare europeo, scrittore e ambientalista, intervenuto nella web tv della sostenibilità Archè per fare il punto sulle politiche europee: “"Credo che la comunità europea sia sulla strada giusta, che abbia una prospettiva di lunghe vedute e spero in misure concordate e comuni anche con il Regno Unito. Serve un impegno maggiore – ha aggiunto Johnson - per rivedere il rapporto tra pubblico e privato, improntandolo sempre più alla correttezza, tornando a quel senso di grande famiglia europea, che caratterizzava il Trattato di Roma, ad oggi necessario per l'adozione di un nuovo equilibrio”.

Dal confronto in studio tra Laforgia e Johnson è poi nata una proposta condivisa per “superare i confini territoriali e pensare alla gestione del pianeta, pensare a "Gaia" il nostro pianeta come un unicum che va gestito in maniera coordinata, con strutture di controllo e gestione che non siano più nazionali". Il presidente di Acquedotto Pugliese ha infine invitato l’ambientalista inglese a Bari: “Stia con noi qualche giorno, facciamo delle conferenze per lanciare un messaggio sul governo del pianeta e per dire basta alle divisioni". Stanley Johnson, accettando l’invito, ha rilanciato: "Bene, comincia con la Puglia questo cambiamento".

Una transizione in cui il ruolo dell’acqua nell’economia circolare può giocare un ruolo cruciale, come emerso anche dai tanti altri appuntamenti tenutisi nei quattro giorni della fiera.

Contando sul potenziale ruolo delle aziende del servizio idrico integrato, anche come soggetti che recuperano valore da riutilizzare in altri settori come l’industria e l’agricoltura, la gestione del servizio idrico consentirà – è emerso - di incrementare la sostenibilità ambientale ed economica, avendo anche un positivo impatto sociale.

Aqp è ad oggi tra le utility più virtuose, come dimostrano i dati economici emersi dai principali interventi della web tv Archè. ”I benefici indiretti per le comunità servite da Acquedotto hanno raggiunto – ha sottolineato Francesca Portincasa, Coordinatore Industriale e Servizi Tecnici e Direttore Reti e Impianti di AQP - la cifra record di 2,3 miliardi di euro. Aqp ha raggiunto risultati straordinari in un contesto difficile che conferma l’azienda quale motore trainante dell’economia del Mezzogiorno e prima stazione appaltante al Sud”. AQP sta investendo in risanamento delle reti (oltre due miliardi di euro), risparmio e riuso della risorsa, sul comparto depurativo, per l’adeguamento e il potenziamento del servizio. In particolare, nei prossimi due anni il Piano degli Interventi, condiviso con l’Autorità Idrica Pugliese (AIP), prevede investimenti e interventi che permetteranno di riutilizzare ulteriormente le acque reflue depurate, che consentiranno l’adeguamento e il potenziamento di impianti e recapiti finali, oltre al recupero delle perdite e il risanamento del sistema idrico.

In quattro giorni AQP ha raccontato il ‘viaggio dell’acqua’, dalle fonti di approvvigionamento sino all’utilizzatore finale, raccontando i diversi aspetti di una risorsa essenziale che va usata bene e con attenzione, rispettata.

L’Acquedotto Pugliese, la sua storia, le opere, il suo presente e il racconto di un futuro in costruzione, di un’azienda che vuole crescere e rinnovarsi, con oltre 20mila chilometri di rete idrica che portano quotidianamente acqua a circa 4 milioni di cittadini oltre ai connessi servizi di fogna e depurazione.

Ampio spazio in questo percorso stanno trovando a tecnologia digitale e la formazione come testimoniato da AQP Water Academy Young, un istituto virtuale con aule, biblioteca, auditorium e spazi per attività ludiche dedicato agli alunni delle scuole di ogni ordine e grado. Si tratta di un nuovo sito in 3D dedicato alle scuole, pensato – è emerso nella presentazione tenuta con il testimonial Alessio Giannone, autore e attore televisivo noto anche per il personaggio di “Pinuccio” - come uno strumento semplice ed efficace per accompagnare docenti e alunni in un interessante viaggio alla scoperta del mondo dell’acqua e dell’Acquedotto Pugliese.

Tra i diversi appuntamenti che hanno caratterizzato Archè, la web tv della sostenibilità di AQP, anche il focus sulle strategia di sviluppo sostenibile della Regione Puglia e la presentazione, a cura di Ager, Agenzia territoriale della Regione Puglia per il servizio di gestione dei rifiuti, del nuovo Piano Regionale dei Rifiuti.

 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 'viaggio dell'acqua' e i nuovi progetti tra innovazione e sostenibilità: Aqp si racconta a Ecomondo

BariToday è in caricamento