Ampliamento del suolo pubblico occupato da bar e ristoranti, c'è l'ok dalla Giunta: gratuito fino al 50% in più

Si tratta di una delle misure previste dal piano 'Open', previsto dal Comune per supportare le imprese in vista della riapertura post lockdown

Via libera dalla Giunta per l'occupazione aggiuntiva del suolo pubblico da parte degli esercenti baresi. Si tratta di una delle iniziative previste dal piano comunale di sostegno Open, le cui misure sono state spiegate durante una diretta social dal sindaco Decaro. Con la delibera approvata oggi, quindi, le attività commerciali - bar e ristoranti - in vista della riapertura al pubblico potranno ampliare il suolo pubblico occupato per una superficie maggiore fino al 50 per cento per la zona davanti al locale esistente, anche nello spazio pubblico oltre la strada, se dall’altro lato lo spazio è insufficiente.

L’occupazione potrà vedere la presenza esclusivamente di sedie e tavolini e ombrelloni, per chi volesse, posizionati in maniera tale da garantire le norme sul distanziamento sociale previste nell’ambito delle misure di contrasto ala diffusione del contagio da Coronavirus. L’amministrazione comunale ha inoltre previsto procedure estremamente semplificate per l’accesso a questa agevolazione, che potrà avvenire attraverso una semplice comunicazione con e-mail all’ufficio del Municipio. In caso di impossibilità di occupazione del tratto davanti all’esercizio commerciale sarà possibile chiedere anche di occupare una zona vicina al proprio locale, con la necessità di avviare una richiesta per ottenere uno specifico nulla osta per verificare che non si generino conflitti con altri privati.
L’occupazione dello spazio pubblico deve avvenire rispettando le norme di sicurezza e senza creare ostacolo al passaggio delle persone e dei mezzi di sicurezza, per garantire che gli esercenti rispettino le misure di distanziamento sociale ma possano anche effettuare l’attività economica. L’autorizzazione sarà valida per il periodo strettamente legato all’emergenza economica e sociale che il Paese intero sta vivendo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Questa è una delle misure previste dal piano comunale di sostegno alle attività commerciali Open - spiega il sindaco Decaro - Non è un caso che abbiamo scelto questa parola, che significa aperto, perché vogliamo che quando le attività avranno le autorizzazioni e le linee guida per tornare a lavorare, abbiano la forza e la possibilità di riaprire e di farlo guardando con più fiducia al futuro. In questo momento di grande incertezza e di crisi noi vogliamo aiutare le persone a credere nel proprio lavoro e nella propria attività e per farlo dobbiamo innanzi tutto dimostrare di crederci noi e di voler mettere tutti nelle condizioni di poter lavorare e di farlo in sicurezza. Anche per questo abbiamo azzerato le procedure burocratiche legate alle autorizzazioni provando ad organizzare gli uffici in maniera tale che alla data del primo giugno, indicata dalla cabina di regia nazionale per la riapertura di bar e ristoranti con spazi all’aperto, chi vorrà potrà avere già l’autorizzazione per l’ampliamento. Questa è solo la prima delle misure a cui l’amministrazione sta lavorando: in questa settimana abbiamo siglati un accordo con le associazioni dei proprietari immobiliari e abbiamo destinato un fondo di 6 milioni di euro esclusivamente dedicato ad un contributo a fondo perduto per tutte le attività che in questi mesi sono state chiuse. Si tratterà di una somma di 1500 euro e ci auguriamo sia utile a tutte le attività di vicinato che in questi mesi sono state chiuse per riaprire la porta dei loro negozi e tornare a illuminare la città con una vetrina accesa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Uccide fidanzato della ex, accoltella la ragazza e il padre della vittima. arrestato 26enne a Bitetto

  • Pestato brutalmente per strada, morto dopo due giorni di agonia in ospedale. arrestato pregiudicato al San Paolo

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento