Economia Modugno

Ex Om verso la riconversione, a Modugno incontro con gli investitori

Il sindaco Magrone a colloquio con i rappresentanti della Tua Autoworks, che hanno fatto visita al sito produttivo. La società ha intanto provveduto alla capitalizzazione, una delle tre condizioni poste dal Mise per accedere al finanziamento

"Schiarita all'orizzonte" per i 200 lavoratori dell'ex Om Carrelli. A parlare di un possibile "esito positivo della lunga e faticosa vertenza" è il sindaco di Modugno, Nicola Magrone, che ha incontrato il management di Tua Autoworks, la società americana scelta dal Ministero dello Sviluppo economico per la reindustrializzazione della fabbrica. 

I rappresentanti della società americana hanno anche fatto visita al sito produttivo. Intanto, l'azienda ha provveduto a soddisfare la prima delle tre condizioni poste da Invitalia per giungere alla reale erogazione dei finanziamenti, ovvero la capitalizzazione richiesta a garanzia del finanziamento.

Nei prossimi giorni si dovrà concludere la sottoscrizione del Contratto di Sviluppo tra 'Tua' e Invitalia. Successivamente, come da accordi stipulati col Protocollo d'Intesa, verrà attuato lo schema triangolare del passaggio dello stabilimento ex-Om Carrelli: il Comune di Modugno acquisisce gratuitamente la proprietà dello stabilimento da Kion, per mettere lo stesso stabilimento nella disponibilità di 'Tua Autoworks' con la formula della locazione con patto di futura cessione. "La cessione definitiva - è ribadito in una nota del'amministrazione Magrone - avverrà, come chiesto dal Comune di Modugno e come fissato nel Protocollo d'Intesa, solo quando la 'Tua Autoworks' avrà mantenuto l'impegno della riassunzione dell'intera manodopera ex-Om Carrelli, di concerto con i sindacati". L'accordo per definire le modalità della riassunzione è previsto per settembre, "dopodiché Tua Autoworks' potrà avviare il progetto industriale e ricollocare progressivamente al lavoro gli operai con contratti di formazione finanziati dalla Regione e con formule che garantiscano la continuità di reddito dei lavoratori".

"Con la disponibilità del compendio produttivo e sulla base degli accordi sindacali, 'Tua Autoworks' potrà quindi perfezionare la proposta di assunzione dei lavoratori, soddisfacendo in tal modo la condizione posta dal Comune di Modugno per poter procedere alla cessione definitiva del compendio. Nel frattempo 'Tua Autovorks' dovrà avere ottenuto l'omologazione dell'auto, terza e ultima condizione posta da Invitalia".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Om verso la riconversione, a Modugno incontro con gli investitori

BariToday è in caricamento