Sabato, 18 Settembre 2021
Economia

Il Forum italiano dell’export si struttura in Puglia aprendo una sede operativa a Bari.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Con la nuova sede lo IEF intende promuovere la proiezione all’estero del sistema economico pugliese e del mezzogiorno. “Il Made in Italy e l’export costituiscono due pilastri per l’economia italiana che è necessario difendere con grande forza nonostante gli enormi ostacoli posti dall’emergenza Covid-19. ed è per questo che come Forum italiano dell’export non ci siamo fermati ma al contrario abbiamo aumentato i nostri sforzi per creare occasioni di confronto, crescita e sviluppo con conferenze on line, la nostra sede in Puglia a disposizione di tutto il mezzogiorno ed la piattaforma “Made in Italy Family” sono la testimonianza concreta della nostra volontà di costruire un punto di riferimento sempre più efficace per tutte le realtà aziendali, istituzionali ed accademiche interessate a valorizzare le potenzialità del Made in Italy che dovranno costituire la base di ripartenza economica del nostro paese”- ha affermato il presidente nazionale dello forum italiano dell’estero Lorenzo Zurino. “Lo Ief considera la puglia una regione strategica e di grande prospettiva dal punto di vista dell’export che può rappresentare un punto di riferimento in virtù di realtà imprenditoriali estremamente interessanti, e supportate da università di ottimo livello ed istituzioni come la Regione Puglia e la camera di commercio di Bari, molto attente alla proiezione estera delle nostre imprese. Oltre alla sede operativa, stiamo richiedendo una sede rappresentativa nella nuova fiera del levante, realtà unica nel mezzogiorno per tradizione e know-how nei rapporti con i paesi esteri, e da lì aprire il nostro primo tavolo tecnico di concertazione partecipato dalle imprese per le imprese aperto ad istituzioni enti associazioni di categoria ed università. Il forum sarà interlocutore equidistante a disposizione del nostro territorio e dell’intero mezzogiorno con l’obiettivo di unire le forze e le competenze diffuse e fare dell’export un grande strumento di sviluppo economico e sociale” ha affermato Gaetano Frulli presidente per la puglia del forum italiano

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Forum italiano dell’export si struttura in Puglia aprendo una sede operativa a Bari.

BariToday è in caricamento