Economia

“Il mestiere del futuro”, il 25 maggio cerimonia di premiazione a Bari del progetto di orientamento scolastico

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Si conclude mercoledì 25 maggio alle ore 11,00 nella sede di Confcommercio Bari BAT (Via G. Amendola 172/C ) con una cerimonia di premiazione il progetto "Il mestiere del futuro". A salire sul podio la classe 2 E della scuola De Marinis che ha vinto rispondendo in minor tempo al Trivia quiz composto da 200 domande.

L'iniziativa finalizzata a far conoscere le opportunità imprenditoriali offerte dal settore terziario, ai ragazzi delle scuole medie di dieci province italiane tra cui Bari, ha complessivamente coinvolto 195 scuole medie di Bari, Como, Cosenza, Milano, Palermo, Parma, Perugia, Torino, Treviso e Vicenza e le rispettive Ascom, che sono state il punto di riferimento per i docenti.

Le attività di informazione sono state vivacizzate dalla realizzazione di un torneo "Trivia quiz" sugli argomenti trattati e l'assegnazione di un computer portatile a una classe vincitrice per ogni provincia.

La premiazione avverrà in contemporanea presso le tutte le sedi Ascom, alla presenza dei dirigenti scolastici, che saranno collegate in un'aula virtuale con la sede di Confcommercio nazionale, in rappresentanza della quale interverrà il direttore centrale della Rete associativa, Romolo Guasco.

"Si è trattato - spiega Alessandro Ambrosi Presidente Confcommercio Bari BAT - di una operazione educativa con la quale abbiamo messo a disposizione delle scuole del territorio un percorso didattico finalizzato all'informazione e all'orientamento sul tema del lavoro nel terziario: le possibilità che offre e la sua evoluzione. Tramite una piattaforma digitale, alla quale hanno avuto accesso gratuitamente le scuole partecipanti con un coinvolgimento interattivo, i ragazzi sono stati invogliati a riflettere su quali sono i vantaggi e gli svantaggi del lavoro autonomo, quali i vantaggi di lavorare nel terziario e, ancora perché questo settore offre più opportunità rispetto agli altri, cosa può fare la scuola per aiutare i ragazzi in questo percorso e, comprendere quali scuole, nelle diverse realtà territoriali, preparano meglio i ragazzi ai mestieri del terziario."

"Il progetto - aggiunge Leo Carriera Direttore di Confcommercio Bari BAT - ha offerto ai ragazzi un'occasione originale e utile per comprendere quanto il panorama lavorativo oggi sia completamente cambiato rispetto al passato, complici l'avvento di Internet e le nuove tecnologie, e come debbano mutare le loro aspettative e il loro approccio al mondo del lavoro.
Il nostro obbiettivo è di offrire un'azione di orientamento scolastico e promuovere tra i giovani l'autoimprenditorialità, fornendo i primissimi strumenti per ragionare sul concetto di lavoro autonomo come sfida."

Diventare imprenditore, non è facile: è importante conoscere le regole del mercato, le nuove tecnologie, sviluppare un business plan alla base del quale di deve essere una capacità di analisi strategica fondamentale, ma ci si può riuscire, e sul territorio, ad esempio in Confcommercio, ci sono professionisti che aiutano a realizzare i progetti con consulenze e pareri personalizzati.
Il progetto. "Il mestiere del futuro" si è concluso con un Torneo, una vera e propria gara tra le classi partecipanti, che mercoledì premierà in Italia le dieci classi vincitrici, una per ogni provincia coinvolta nella sperimentazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Il mestiere del futuro”, il 25 maggio cerimonia di premiazione a Bari del progetto di orientamento scolastico

BariToday è in caricamento