Sit-in dei lavoratori Navita nella zona Industriale: "Turni stressanti, pronti a scioperare di nuovo"

Protesta degli addetti dell'azienda che si occupa di trasporto, raccolta rifiuti e spazzamento in diversi comuni del Barese

Alcune decine di lavoratori della Navita, azienda di trasporto, raccolta rifiuti e spazzamento che opera nei Comuni di Binetto, Modugno, Gioia del Colle, Turi e Noci, hanno incrociato le braccia per uno sciopero con sit-in nella zona industriale di Bari-Modugno. La giornata di agitazione è stata indetta dalla Fp Cgil Bari e dalla Fiadel Pa per protestare contro le "condizioni di lavoro" che vedrebbero, secondo i sindacati, "mezzi compattatori insufficienti, un carico eccessivo di movimentazione manuale, moduli di raccolta troppo estesi, tali da obbligare i lavoratori a ritmi stressanti". Le rappresentanze, inoltre, lamentano "un ricorso troppo frequente allo straordinario" e altri disagi riguardanti "gli spogliatoi". I lavoratori e i sindacati chiedono l'apertura di un tavolo di confronto: "In caso contrario - afferma Fp Cgil - siamo pronti a proclamare altri due scioperi con sit-in davanti al Comune di Modugno.

Utenti già avvisati dall'azienda

La Navita, già nei giorni scorsi, aveva provveduto ad avvisare l'utenza dello sciopero, specificando che, nella giornata di oggi "potrebbero essere garantiti, in ottemperanza agli obblighi di legge, solo i servizi minimi obbligatori a causa dello stato di agitazione degli operatori ecologici. Gli stessi - prosgeue la nota di Navita -  lamentano carichi eccessivi di lavoro determinati dalla modalità di raccolta dei rifiuti porta a porta. Per questa ragione chiediamo agli utenti di prestare attenzione ai mastelli non ritirati, riportandoli in casa, ed esponendoli nel giorno successivo previsto per la frazione di rifiuto, secondo calendario. Ci auguriamo che le vecchie abitudini possano presto lasciare spazio ad una visione più serena e costruttiva del futuro che metta al centro il benessere dell’intera comunità, nessuno escluso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

Torna su
BariToday è in caricamento