Economia

Dal 4 aprile autotrasportatori pronti al blocco: "Situazione insostenibile tra gasolio alle stelle e prezzi alti"

E' quanto annunciato da  Michele Giglio, presidente di Confartigianato Trasporti Puglia confermando la proclamazione del fermo dell’autotrasporto proclamato da Unatras. Per l'associazione di categoria “è finito il tempo degli annunci"

“Apprezziamo le ipotesi di intervento illustrate dalla viceministra" alle Infrastrutture, Teresa Bellanova n"el corso dell’incontro di martedì scorso, tuttavia in questa fase di profonda difficoltà, alla categoria servono provvedimenti concreti e certi. Se non arriveranno, ci vedremo costretti a confermare il fermo dei servizi a partire dal 4 aprile”: è quanto annunciato da  Michele Giglio, presidente di Confartigianato Trasporti Puglia confermando il fermo dell’autotrasporto proclamato da Unatras. Per l'associazione di categoria “è finito il tempo degli annunci. Il rispetto delle regole è essenziale e fondamentale per superare la difficile fase vertenziale in atto, aggravata dall’incremento registrato sul prezzo del gasolio. Le ipotesi di soluzioni, pur apprezzabili, non sono ancora concretizzate in norme, ma restano mere manifestazioni di volontà.

A tutto ciò, spiega Unatras, "si aggiunge la situazione sempre più insostenibile di atti speculativi, come denunciato dal ministro" della Transizione Energetica "Cingolani, che mantengono elevato il prezzo del carburante e degli additivi. Se le misure riguardanti le regole della sicurezza sociale e della circolazione sono di competenza del MIMS, quelle relative agli interventi per calmierare i prezzi di gasolio, Lng, Ad Blue, sono di competenza dell’intero Governo".

Per Unatras è  necessario un interessamento diretto della Presidenza del Consiglio "al fine di individuare le soluzioni possibili che producano un tetto massimo del prezzo dei prodotti energetici, come avvenuto in altri settori produttivi ed energivori”. Nella giornata di oggi è previsto un incontro tra governo e associazioni di categoria per fare il punto della situazione

"Il confronto prosegue ma ora servono passi in avanti tangibili: sono settimane che lavoriamo in perdita e la situazione è ben oltre la soglia di sostenibilità – continua Giglio. Il giorno 19 si terranno incontri in tutta Italia: in linea con le indicazioni di Unatras, anche noi alle 10.30 nel padiglione Confartigianato in Fiera del Levante a Bari terremo un’assemblea aperta a tutti i trasportatori pugliesi. Saranno presenti in videoconferenza il presidente Unatras e Confartigianato Trasporti Amedeo Genedani e il Segretario nazionale Confartigianato Trasporti Sergio Lo Monte; avremo la presenza in sala anche di esponenti della politica nazionale. Vogliamo spiegare agli imprenditori cosa stiamo facendo e quali sono gli obiettivi a cui non possiamo rinunciare. Soprattutto, vogliamo raccogliere le loro indicazioni e decidere assieme la strada da percorrere”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal 4 aprile autotrasportatori pronti al blocco: "Situazione insostenibile tra gasolio alle stelle e prezzi alti"
BariToday è in caricamento