Lunedì, 20 Settembre 2021
Economia

"Vaccino Covid per gli addetti agli appalti e all'indotto della sanità", la richiesta dei sindacati alla Regione

Filcams Cgil, Fisascat e Uiltucs chiedono di coinvolgere anche gli operatori della categoria nel piano di vaccinazione prioritario anticovid: "Come gli altri lavoratori del settore, giornalmente esposti al rischio di contagio"

E' "urgente coinvolgere nel Piano di vaccinazione prioritario anti COVID-19 gli addetti agli appalti e all'indotto della Sanità": questa la richiesta formulata dalle segreterie regionali della Filcams Cgil, Fisascat e Uiltucs in una lettera indirizzata al Presidente della Regione Puglia. 

"Queste lavoratrici e lavoratori (Vigilanti, Addetti alle Mense, addetti alle Manutenzione, ai Servizi Vari) - evidenziano i sindacati - sono esposti giornalmente, al pari di tutti gli altri lavoratori del settore, al rischio di essere contagiati e contagiare a loro volta i propri familiari, e hanno continuato a svolgere quotidianamente, con sacrificio ed abnegazione, il proprio lavoro nell’interesse della collettività senza alcuna interruzione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vaccino Covid per gli addetti agli appalti e all'indotto della sanità", la richiesta dei sindacati alla Regione

BariToday è in caricamento