rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Economia

Vertenza Bridgestone, primo incontro a Roma: "Tavolo riparte a settembre"

Il 2/9 riprenderanno i colloqui sul futuro dei 185 esuberi. Ieri, un tavolo al Ministero, a cui hanno preso parte sindacati, Regione e rappresentanti dell'azienda nipponica di pneumatici, ha portato le parti a illustrare i loro progetti

Primo incontro 'esplorativo' al Ministero dello Sviluppo Economico, a Roma, per la vertenza Bridgestone: tutto rimandato al prossimo 2 settembre, quando riprenderanno i colloqui per trovare una soluzione condivisa al futuro di 185 lavoratori in esubero. Ieri , un tavolo durato 8 ore, a cui hanno preso parte sindacati, Regione e rappresentanti dell'azienda nipponica di pneumatici, ha portato le parti a illustrare i loro progetti.

La compagnia asiatica ha in mente di ridurre l'investimento sul sito di Bari per circa 4,2 milioni di euro, ma i sindacati non ci stanno a parlare solo di licenziamenti: "Il numero di esuberi va gestito insieme - spiega Giuseppe Altamura, segretario Filctem Cgil Bari - e con l'azienda abbiamo concordato un aumento della somma per chi sceglie le procedure di uscita incentivate, valore poi determinato soggettivamente, in base ad anzianità lavorativa e nucleo familiare. L'avvio del tavolo - prosegue Altamura - è un fattore positivo e vogliamo ringraziare l'assessore regionale Capone, per aver sostenuto la nostra linea. Al momento tutte le carte sono sul tavolo. Cercheremo di evitare che i tagli influiscano troppo sulle buste paga.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza Bridgestone, primo incontro a Roma: "Tavolo riparte a settembre"

BariToday è in caricamento