Economia Murat / Via Sparano da Bari

No alle aperture domenicali, i sindacati protestano in via Sparano

Domenica mattina di protesta davanti alla chiesa di San Ferdinando con il presidio organizzato da Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs per dire no alla liberalizzazione degli orari di apertura dei negozi

La liberalizzazione degli orari di apertura dei negozi, con la prospettiva di esercizi commerciali sempre aperti anche la domenica, non gioverà alla ripresa dei consumi. A pensarlo sono i sindacati Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs, che domenica mattina si sono dati appuntamento in via Sparano, davanti alla chiesa di San Ferdinando, per la "Giornata europea per le domeniche libere dal lavoro".

Secondo i sindacati, anzichè portare beneficio all'economia, le aperture festive contribuiranno a rendere più  difficile la situazione dei dipendenti, soprattutto nei piccoli esercizi commerciali. Il rischio è che, in un periodo di licenziamenti e di riduzione del personale, i lavoratori possano vedersi costretti anche a rinunciare anche al turno di riposo settimanale.

Ma se i piccoli commercianti, a Bari come in molte altre città italiane, non vedono di buon occhio la liberalizzazione degli orari di apertura, il provvedimento piace invece alla grande distribuzione, che spesso proprio nelle giornate festive registra gli incassi più alti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No alle aperture domenicali, i sindacati protestano in via Sparano

BariToday è in caricamento