menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
©Foto di Giuseppe Catalano

©Foto di Giuseppe Catalano

Tra i rami spunta un Occhiocotto, a Lama Balice una specie protetta da tutelare

Un bellissimo esemplare, più piccolo di un passero, una specie da salvaguardare

Lo definiscono 'il folletto della macchia mediterranea' per le sue dimensioni davvero ridotte, proviene dall'Africa e inizia a nidificare nel bacino del Mediterraneo a fine marzo: l'Occhiocotto (nome scientifico Sylvia melanocephala), più piccolo di un passero, riconoscibile per i suoi occhi rossi e sporgenti, per questo conosciuto anche con il nome Occhiorosso. Questo piccolo volatile non si fa notare molto facilmente perchè molto riservato e schivo.

E' un simpatico uccellino che preferisce vivere tra la macchia fitta, all'interno di cespugli e arbusti, nei boschi come anche tra gli ulivi e le tamerici.  

Larve, ragni e insetti vari sono il suo pasto preferito che cattura grazie ad un becco piuttosto sottile, tuttavia non disdegna i frutti che abbondano nel suo habitat e diverse tipologie di semi.

Si porta raramente allo scoperto su un rametto di un cespuglio o di un albero come possiamo vedere nel magnifico scatto realizzato da Giuseppe Catalano nel contesto di Lama Balice che ritrae l'Occhiocotto con un insetto nel becco.

E' una specie protetta dalla direttiva Uccelli: specie tutelata ai sensi della L. n.157 dell'11-2-1992 "Norme per la protezione della fauna omeoterma e per il prelievo venatorio" e specie strettamente protetta in base alla Direttiva di Berna del 19-9-1979.

128531249_3968161523250282_8754154459067784083_n-2

© Foto di Giuseppe Catalano

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento