Il pane più apprezzato dagli italiani? È quello 'Dop' di Altamura

È il risultato di una ricerca condotta dalla Klaus Davi & Co., importante agenzia di comunicazione con sede a Roma e Milano

Il Pane di Altamura DOP si conferma il più apprezzato dagli italiani. È il risultato di una ricerca condotta da Klaus Davi & Co., importante agenzia di comunicazione con sede a Roma e Milano, e diffusa nelle scorse settimane.

Il prodotto da forno altamurano che dal 2003 si fregia della certificazione europea “Denominazione di Origine Protetta”, si è posizionato al primo posto nella classifica dei 10 pani più apprezzati in Italia. Un dato che gratifica il grande lavoro svolto negli ultimi anni dal Consorzio per la Valorizzazione e la Tutela del Pane di Altamura DOP e in particolare da tutti coloro che hanno contribuito all’ottenimento del prestigioso riconoscimento della D.O.P.

Un risultato, quello diffuso dall’agenzia di comunicazione Klaus Davi & Co., che rappresenta un punto di partenza e non di arrivo, perchè il potenziale intrinseco al Pane di Altamura DOP è, infatti, ben più ampio di quello che si immagini. Ne è consapevole il presidente del Consorzio, Luigi Picerno, che dal primo giorno del suo insediamento ha profuso grande energia per tutelare e valorizzare un prodotto che ormai non rappresenta più solo un patrimonio regionale o locale, ma dell’intero Paese.

«Sono felice – ha dichiarato il Presidente Picerno - per questo lusinghiero riconoscimento con cui i consumatori hanno decretato il Pane di Altamura DOP quale miglior pane d’ITALIA. Ringrazio tutti i consorziati e gli operatori della filiera del Pane di Altamura DOP e invito tutti i panificatori di  Altamura, Gravina in Puglia, Poggiorsini, Minervino Murge e Spinazzola a certificarsi per la produzione del Pane di Altamura DOP, prodotto enogastronomico di eccellenza e fiore all’occhiello che tutto il mondo apprezza».

Un prodotto da forno che, assieme ad altri DOP come il Prosciutto di Parma o il Parmigiano Reggiano, solo per fare due esempi, si colloca a buon diritto nel paniere d’eccellenza dell’offerta enogastronomia italiana nel mondo.

Il Presidente Picerno ringrazia, inoltre, l’agenzia di comunicazione Klaus Davi & Co. per aver condotto questa ricerca e annuncia che prosegue il lavoro di valorizzazione e tutela con l’obiettivo di raggiungere altri importanti risultati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Ultimo giorno di zona gialla, da domani la Puglia torna in arancione: cambiano regole e divieti

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Scuola in Puglia, c'è l'ordinanza di Emiliano: superiori in Ddi per un'altra settimana, per elementari e medie resta la scelta alle famiglie

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

  • Un'altra stretta con il nuovo decreto anti Covid: Puglia verso la zona arancione?

Torna su
BariToday è in caricamento