Mercoledì, 4 Agosto 2021
Sport

Reggina-Bari 1-0 | Di Michele spezza la serie d'oro del Bari

Una rete in avvio dell'ex leccese condanna, quasi fosse un derby, i galletti che interrompono così la striscia di sei risultati positivi e vengono scavalcati in classifica dagli avversari

Prima o poi doveva finire questa serie positiva. Dispiace solo che sia accaduto così, in una prestazione sottotono e con un goal in avvio che probabilmente ha tagliato le gambe soprattutto dal punto di vista psicologico.

L'artefice di tanto David Di Michele, mica uno qualunque, giocatore che le scarpe al chiodo proprio non vuole decidersi ad appenderle. La Reggina, con questa vittoria scavalca il Bari in classifica, e da questo momento sarà autentica bagarre nella lotta per non retrocedere.

AVVIO IN SALITA - Neanche il tempo di iniziare e la formazione di casa è già in vantaggio. E proprio con il suo uomo più pericoloso, il più temuto, David Di Michele, il lusso della categoria, al sesto goal in campionato, che non deve far altro che raccogliere il cross di Barillà e depositare in rete. Molto disattenta la retroguardia biancorossa nell'occasione, che accusa il colpo e rischia ulteriormente di affondare, nonostante in avanti il capocannoniere Comi sia stato relegato a sorpresa in panchina. Pochi minuti dopo è Gerardi, il suo sostituto, ad andare vicino al raddoppio.

Il Bari soffre, ma ha il merito di ricompattarsi un poco, beneficiando a sinistra della spinta di un ispiratissimo Rossi. E' lui, in tandem con Iunco, al 20' a mettere Ceppitelli nelle condizioni di pareggiare. Decisivo l'intervento di Ely. Manco il tempo di distrarsi che quel diavolo di un Di Michele, a tu per tu con Lamanna, per poco non sigla la personale doppietta. E' poi la volta di Dos Santos di salvare la sua porta. Un Bari che dietro sbanda pericolosamente, insomma, ma che davanti nelle poche sortite sa come far male. Ci fosse Caputo andrebbe meglio, visto l'evanescente Tallo di stasera.

BELLOMO LA MOSSA DI TORRENTE - Il talento di Bari Vecchia per Romizi. Questa la mossa di Vincenzo Torrente per conferire più qualità alla manovra biancorossa. Ma è ancora la Reggina in avvio ad andare vicina al goal con Armellino. Il Bari in avanti è sterile e, a parte Ghezzal, gli altri fanno poco. Tallo fa rimpiangere Caputo e Iunco sotto porta continua ad essere un oggetto non pervenuto, come dimostra all'11' non tirando da posizione favorevole. Dentro allora Fedato per Defendi, e la differenza si vede già al 23', con un bel tiro del nuovo entrato che si perde non di molto fuori.

LA REGGINA AMMINISTRA IL VANTAGGIO - Il Bari, però, davanti è poca cosa ed è anzi Lamanna a dover in un altro paio di circostanze dover chiudere la porta. Brutta battuta d'arresto per i biancorossi che fanno un passo indietro dal punto di vista del gioco, pagando forse dazio per gli sforzi profusi negli ultimi tempi. Il ritorno di Caputo sarà un toccasana là davanti. Terzo successo in quattro gare, invece, per Bepi Pillon, oggi giustiziere  del suo vecchio club.

---

TABELLINO:

Reggina (4-4-2): Baiocco, Adejo, Ely, Di Bari, Rizzato, Sarno (30' s.t. Antonazzo), Hetemaj, Colucci (37' Armellino), Barillà, Di Michele, Gerardi (39'. s.t. Comi) - all: Pillon

Bari (4-3-3): Lamanna, Ristovsky, Ceppitelli, Dos Santos, Rossi, Defendi (17' s.t. Fedato), Romizi (1's.t. Bellomo), De Falco, Ghezzal, Tallo, Iunco (41' s.t. Galano) - all: Torrente

Arbitro: Ciampi

Reti: 1' Di Michele

Ammoniti: Hetemaj, Romizi, Barillà, Rizzato

REGGINA-BARI: LE PAGELLE

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reggina-Bari 1-0 | Di Michele spezza la serie d'oro del Bari

BariToday è in caricamento