Sport

Albadoro, sospetta lesione al crociato. Lunghi i tempi di recupero

Sfortuna per l'attaccante campano del Bari Diego Albadoro: la risonanza magnetica effettuata dopo l'infortunio patito ad Empoli, infatti, ha evidenziato una probabile lesione del legamento crociato. Previsti vari mesi di stop

Tantissima sfortuna per l'attaccante del Bari Diego Albadoro: il giocatore campano, uscito per un infortunio al ginocchio dopo pochi minuti della gara persa dai galletti martedi contro l'Empoli, dovrà probabilmente restare lontano dai campi di gioco per vari mesi. L'ex bomber della Juve Stabia, già fuori per quasi tutta la stagione nello scorso campionato, si è sottoposto oggi ad una risonanza magnetica al ginocchio destro che ha evidenziato una sospetta lesione del legamento crociato anteriore.

Un infortunio che, qualora dovesse essere confermato dai prossimi accertamenti medici e dalle consulenze ortopediche a cui si sottoporrà il giocatore, costringerà Albadoro ad uno stop compreso fra i quattro e i sei mesi. Tale infortunio, infatti, prevede l'intervento in artroscopia per la ricostruzione del legamento e la susseguente riabilitazione, appunto, lunga vari mesi.

Una tegola non da poco, quindi, per Torrente e per il Bari visto che i biancorossi avevano dovuto già fare i conti circa un mese fa con un infortunio pressochè identico, quello occorso a Ghezzal nella partita contro il Varese che costringerà l'attaccante algerino ai box per circa altri cinque mesi. A questo punto, quindi, le pedine per il reparto avanzato del tecnico campano iniziano a farsi quasi contate visto che a disposizione di Torrente restano Caputo, Galano, Grandolfo e Iunco a cui si aggiungono i giovani Fedato e Visconti, fin qui praticamente mai utilizzati dall'ex allenatore del Gubbio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Albadoro, sospetta lesione al crociato. Lunghi i tempi di recupero

BariToday è in caricamento