menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fabio Grosso

Fabio Grosso

Grosso alla vigilia di Bari-Parma: "Faremo il possibile per passare il turno"

L'allenatore del Bari è pronto all'esordio davanti al suo nuovo pubblico. "Lavoriamo insieme da una ventina di giorni, stiamo costruendo su fondamenta solide. Vogliamo fare bene"

Domani sera, con la partita di Coppa Italia contro il Parma, inizierà ufficialmente la nuova stagione calcistica per del Bari. I biancorossi ospiteranno i ducali, neopromossi in B, nella gara valevole per il secondo turno della coppa nazionale.

Tanta la curiosità per vedere all'opera la nuova rosa biancorossa allenata da Fabio Grosso. Per l'ex campione del mondo 2006, domani sera non vi sarà soltanto l'emozione dell'esordio davanti al suo nuovo pubblico ma anche la soddisfazione della sua prima partita da allenatore professionista.

"Siamo contenti di poter disputare la prima partita al San Nicola, di farlo contro un avversario ostico come il Parma - ha esordito Grosso davanti ai giornalisti in conferenza stampa -. Mi piace tantissimo fare quello che faccio, le emozioni mi accompagnano sempre, so che fanno parte del ruolo ma devo essere bravo a saperle trasformare in energia positiva. Vogliamo provare a disputare una gara importante cercando di ottenere il massimo".

Ancora qualche dubbio di formazione

Essendo in una fase ancora iniziale della stagione e avendo una rosa che è cambiata parecchio, è difficile ipotizzare quale sarà l'identità dei galletti. Grosso, tuttavia, sembra tranquillo: "Le idee sono chiare, siamo un gruppo che lavora insieme già da una ventina di giorni - ha detto -. Sono contento di come stiamo lavorando, vogliamo continuare a crescere. Arriva una gara contro una squadra di blasone, che ha entusiasmo. Faccio i complimenti al loro allenatore (D'Aversa ndr) che conosco di persona.. Vogliono crescere, ma davanti troveranno un'altra squadra vogliosa di far bene. E' una partita da dentro fuori, la giochiamo in casa e faremo il possibile per passare il turno". Pur avendo già in mente gran parte dell'undici che scenderà in campo domani, il tecnico abruzzese deve sciogliere ancora qualche riserva:"Ancora non ho completamente definito lo schieramento. Non ho tutti a disposizione, mi mancano Masi e Floro che stanno superando i rispettivi problemi fisici e Cassani squalificato. Le fondamenta su cui stiamo costruendo questa squadra sono solide. Brienza? Ribadisco che ha qualità enormi a livello umano e tecnico. Viene da un infortunio che gli ha pregiudicato il finale di campionato scorso, ha lavorato tantissimo e sono certo ci darà una grande mano. Il ruolo in cui giocherà non importa poi così molto. A me piace mettere i ragazzi nelle condizioni di esprimersi al meglio".

Risultato o prestazione?

Trattandosi di una gara a eliminazione diretta è fondamentale vincere per avanzare nella competizione, tuttavia, specie in questo momento della stagione è possibile incappare in risultati inattesi. Anche per questo motivo, a Grosso, è stato chiesto se conti più il risultato o la prestazione: "Il risultato è sempre importante - la sua risposta -. Esso tuttavia si costruisce insieme e superando le difficoltà. Le incontreremo, vogliamo superarle e ottenere risultati. Sarà una gara impegnativa che ci farà vedere dove siamo già a buon punto e su cosa, invece, dobbiamo ancora migliorare".  

Dezi, Maniero, Romizi e il mercato...

Domani il Bari ritroverà Dezi, obiettivo di mercato a lungo inseguito e poi finito al Parma: "Ha qualità - ha detto a tal proposito Grosso -. Ha fatto una scelta professionale che tutti rispettiamo, certo, le modalità con cui è avvenuto il tutto hanno lasciato un po' perplessi, ma gli auguro comunque il meglio ed è giusto abbia fatto la scelta che riteneva migliore per lui". Della partita, invece, non saranno Maniero e Romizi ceduti rispettivamente a Novara e Vicenza: "Mi sono complimentato con loro per il modo con cui hanno affrontato la situazione in ritiro (si allenavano a parte ndr) e gli ho fatto un in bocca a lupo per il prosieguo della loro carriera". Riguardo ulteriori possibili operazioni di mercato, infine, l'ex tecnico della Juve Primavera ha preferito glissare: "A me piace allenare, c'è chi ha il ruolo per migliorare ulteriormente la squadra. Io per il momento penso a far rendere al meglio il gruppo che ho a disposizione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento