Lunedì, 14 Giugno 2021
Sport

Castellana Grotte volley: dopo la retrocessione in A2, si punta alla risalita immediata

Dopo l'amara retrocessione dello scorso campionato di A1, la New Mater muove i primi passi per un immediato ritorno nella massima serie del campionato pallavolistico

Dopo l'amarissima retrocessione patita all'ultima giornata dello scorso campionato di A1, la New Mater Castellana Grotte Volley inizia a muovere i primi decisi passi per affrontare il prossimo torneo di A2 con un obiettivo ben preciso: quello di tornare da subito nella massima serie. Perso il grande artefice del (quasi) miracolo compiuto l'anno scorso, il coach Flavio Gulinelli (finito sulla panchina dei vicecampioni della Bre Banca Lanutti Cuneo), la compagine gialloblu ha affidato la direzione tecnica a Luca Monti, ex tecnico dell'Acqua Paradiso Monza Brianza. Al tecnico nativo di Pavia il compito di riportare subito ai vertici del volley italiano la società diretta dal presidente Gaetano Carpinelli. Per farlo, l'allenatore lombardo avrà a disposizione una squadra di sicuro spessore: nonostante, infatti, manchi ancora oltre un mese all'inizio del campionato, i movimenti di mercato in casa New Mater sono stati già numerosi e di primissimo piano. Sebbene la società barese abbia perso uomini fondamentali nell'arco della scorsa stagione come i brasiliani Robinson Dvoranen (tornato in patria) e Evandro Guerra (finito agli argentini del Bolivar), il centrale ceco Michal Rak (rimasto in A1 a Vibo Valentia), Stefano Patriarca (Verona) e Cosimo Gallotta (Reggio Emilia, A2), gli arrivi e le conferme in casa gialloblu sono di assoluto rilievo. A cominciare dalla riconferma dello spagnolo Israel Rodriguez: lo schiacciatore iberico, campione europeo nel 2007 con la maglia della sua nazionale, ha infatti qualche settimana fa siglato l'accordo che lo vedrà ancora protagonista a Castellana per i prossimi due anni. Accanto alla riconferma di Rodriguez, da evidenziare l'arrivo in Puglia di altri due schiacciatori di livello assoluto: Goran Maric e Roberto 'Virus' Cazzaniga. Il primo, 30enne serbo ex RPA San Giustino e medaglia di bronzo con la sua nazionale nella World League del 2002, rappresenterà, assieme a Rodriguez e Milushev, una delle tre imponenti bocche di fuoco della squadra di via Orazio. Il martello monzese invece, quarto marcatore dell'intera A2 nella scorsa stagione, proviene da Segrate e rappresenta, come dimostrato nello scorso campionato, un rinforzo di prim'ordine per il tecnico Monti. Altro protagonista dello scorso campionato di A2 è Hiosvany Salgado, centrale cubano (ma di passaporto italiano) ex Marcegaglia Ravenna che, dopo aver contribuito in modo decisivo alla promozione in A1 della compagine ravennate, ha deciso di vestire il gialloblu per cercare di centrare un'altra promozione in massima serie. Il roster castellanese, inoltre, è arricchito da un altro poker di nuovi arrivi di sicuro affidamento: i centrali Alberto Elia (ex Santa Croce) e Alessandro Giosa (per lui un ritorno a Castellana dopo l'ottimo scorso campionato disputato a Isernia), l'esperto schiacciatore ex Ravenna Maurizio Castellano (anche per lui un ritorno dopo la parentesi in Emilia) e un altro martello, il messinese Antonio Ricciardiello proveniente dalla MSC Sorrento, compagine militante nel campionato di B1.

Per Castellana, insomma, l'immediato ritorno in serie A1 non sembra un obiettivo: con la formazione allestita dal presidente Carpinelli, infatti, la risalita in massima serie pare più un obbligo.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castellana Grotte volley: dopo la retrocessione in A2, si punta alla risalita immediata

BariToday è in caricamento