La 'Race for the Cure' a Bari il 24 maggio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Torna anche quest'anno a Bari la Race for the cure, la corsa benefica organizzata dalla Susan G. Komen Italia per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla lotta dei tumori al seno e raccogliere fondi.
Tutti ai nastri di partenza per la nona edizione della corsa competitiva di cinque chilometri e della passeggiata non competitiva di due chilometri, domenica 24 maggio, anche se il Villaggio Race sarà aperto da venerdì 22, con i laboratori educativi, l'intrattenimento per i più piccoli, gli stand degli sponsor, le attività sportive, l'area per i consulti medici e la possibilità di eseguire esami specialistici per la diagnosi precoce, per le donne individuate dai servizi sociali.
Quest'anno la tanto attesa corsa contro i tumori al seno si arricchisce di nuove occasioni di incontro e sensibilizzazione. Aspettando la Race, infatti, il 29 aprile, al Palacarrassi, dalle 17 alle 18, si parte con lo Zabumba, mentre nella mattinata del 17 maggio al Njlaya, lezione di Pilates. Entrambe le iniziative riservate alle donne in rosa.
Una sorpresa sarà, invece, l'evento di inaugurazione della tre giorni, venerdì 22 alle 19.30 alle Piscine Comunali.
Torna, invece, la Veleggiata, organizzata dalla FIV, con partenza dal Circolo della Vela domenica 24 alle 12. A questa si aggiunge la Regata Sup, sempre domenica 24 con partenza da Pane e Pomodoro alle 9. Ancora una novità: la partnership con la squadra di calcio femminile Pink Sport Time, che sosterrà le iniziative della Susan G. Komen Italia nella sensibilizzazione delle tematiche legate alla lotta ai tumori al seno.
"La Race for the cure é una occasione fondamentale per sostenere le donne in rosa, per promuovere la cultura della prevenzione e di uno stile di vita sano e migliorare la qualità delle cure, attraverso la formazione e l'aggiornamento di medici, infermieri, farmacisti e psiconcologi" spiega il presidente del comitato Puglia della Susan G. Komen, il professore Vincenzo Lattanzio.
Anche quest'anno le madrine dell'evento saranno Maria Grazia Cucinotta, da sempre vicina alla Race e Rosanna Banfi, che come nelle edizioni passate, indosserà la maglia rosa simbolo delle donne che hanno affrontato personalmente la battaglia contro il tumore al seno.
"Insieme si può fare molto, anche con poco", é uno degli slogan della manifestazione. Basta infatti un contributo minimo di dieci euro per partecipare alla tre giorni di salute, benessere e sport e al contempo aiutare concretamente quanti lottano per sconfiggere i tumori al seno.
L'effetto solidarietà può essere moltiplicato in tanti modi, con una donazione libera, collaborando come volontari (bari.race@komen.it) o creando una squadra composta da dieci amici, parenti o colleghi.
"Non mi stancherò mai di dire che la prevenzione é fondamentale e che una diagnosi precoce aumenta notevolmente le aspettative di guarigione, riducendo sensibilmente la mortalità. Per questo é importante una cultura diffusa sull'argomento" continua Lattanzio che invita tutti a partecipare alla Race for the cure, sostenendo la causa della Susan G. Komen che finanzia, attraverso i fondi raccolti, progetti concreti di sostegno e cura delle donne afflitte da cancro al seno.
Per farlo ci si può iscrivere online sul sito www.racebari.it, nella sede della Susan G. Komen Italia, presso il Saris al Policlinico, nel centro di diagnosi e prevenzione di Senologia e salute, in via Carulli 5, all'Asd Sport Center in via Buccari 113, da Rino Piepoli in via Laterza 11/A o in uno dei punti di iscrizione indicati sul sito della Race o direttamente il 22, 23 e 24 maggio al Villaggio in piazza Prefettura.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento