menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Aca Onlus di Anna Dalfino lascia il canile comunale, il grazie del sindaco: "Lavoro straordinario per la città"

Dopo un impegno durato decenni la presidente dell'associazione animalista non si occuperà più della struttura. Ieri la simbolica riconsegna delle chiavi al sindaco: "La sua passione un esempio per noi"

Ha riconsegnato simbolicamente le chiavi del canile, riaffidando al Comune la cura randagi di cui per anni si è occupata. Così sabato a Palazzo di Città il sindaco Decaro ha incontrato Anna Colasante Dalfino, presidente dell’Associazione Animalista A.C.A onlus che per decenni, in via sussidiaria, si interessa meritoriamente  della cura e del mantenimento di cani randagi, intrattenendo anche rapporti di collaborazione con il Comune di Bari nella gestione del canile comunale in via Dei Fiordalisi. Durante l’incontro la signora Dalfino ha riconsegnato nelle mani del sindaco e del municipio la tutela dei cani randagi, curati e mantenuti dall’Associazione ACA presso il canile in via S.Milella, che per motivi personali non potrà più curare.

Il grazie del sindaco: "Lavoro straordinario per la città" 

“Il lavoro che Anna ha fatto per questa città è straordinario e l’amore e la passione con cui ha curato gli animali sfortunati sono stati per noi un esempio – dichiara Antonio Decaro -. Tra qualche giorno Anna compirà 80 anni e non potrà più occuparsi della gestione della struttura a tempo pieno, per questo oggi, seppur a malincuore, ho accettato simbolicamente le chiavi del canile e ringraziato tutti i volontari che insieme ad Anna in questi anni si sono presi cura degli animali e della struttura. Già nei prossimi giorni si procederà con l’individuazione dell’associazione che dovrà gestire temporaneamente il canile”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento